Category Archives: Disegnatori

Masala Emanuela

012

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

L’artista Emanuela Masala vive ed opera a Milano

Cell. 333.7909776

e-mail: emaemamasala@yahoo.it

Attestato Archiviazione 2019 per sito

BIOGRAFIA

Nata a Milano e innamorata dell’arte fin da piccola, ho chiesto la prima tela all’età che ho imbrattato simulando un Monet mal riuscito!
Da quel piccolo trauma infantile ho ricominciato a dipingere all’età di quindici anni nell’atelier di Giuliana Ranghieri dove facevo “la garzona di bottega”per barattare la quota del corso di pittura.

Dopo un anno di scuola il mio carattere ribelle e la mia fame di libertà mi hanno portato a proseguire nell’arte in modo autodidatta e sperimentale. Nel corso degli ultimi vent’anni ho cambiato diversi stili, ho organizzato piccole esposizioni e lasciato opere in ogni luogo che ho esplorato, come Messico, India.

Per me dipingere è entrare in contatto con la parte più profonda del mio essere, è un viaggio dell’Anima che dischiude le ali per incontrare ciò che è infinito e ineffabile. Osservo la tela e sento i colori: è sempre questo l’inizio di un nuovo lavoro, raramente ho la visione di ciò che nascerà perché si crea tutto attimo per attimo e tutto evolve senza passare dalla mente.

La tecnica è mista e nell’ultimo periodo ho utilizzato molto le cortecce degli alberi trovate per terra nell’oasi del mio parco delle cave a Milano. Madre Terra è sempre fonte d’ispirazione.
Allego questo video realizzato nel 2015, esattamente un anno prima della nascita di mia figlia, l’opera che si vede è una composizione di due tele e va osservata anche nella parte del retro.

Non amo scrivere di me, dare nomi alle mie opere e fare cataloghi solo spero di comunicare ciò che sento ciò che vedo, da cuore a cuore
Emanuela Masala

BIOGRAPHY

Born in Milan and in love with art from an early age, I asked for the first canvas at the age that I smeared, simulating a failed Monet!
From that small childhood trauma I started painting again at the age of fifteen in the atelier of Giuliana Ranghieri where I was doing “la garzona di bottega” to trade the share of the painting course.

After a year of school, my rebellious character and my hunger for freedom led me to pursue art in a self-taught and experimental way. Over the last twenty years I have changed different styles, organized small exhibitions and left works in every place I have explored, such as Mexico, India.

For me painting is to get in touch with the deepest part of my being, it is a journey of the Soul that opens its wings to meet what is infinite and ineffable. I look at the canvas and feel the colors: this is always the beginning of a new work, I rarely have a vision of what will be born because everything is created moment by moment and everything evolves without passing from the mind.

The technique is mixed and in the last period I used a lot of the bark of the trees found on the ground in the oasis of my park of the quarries in Milan. Mother Earth is always a source of inspiration.
I enclose this video made in 2015, exactly one year before my daughter’s birth, the work that is seen is a composition of two canvases and should also be observed in the back part.

I don’t like to write about myself, give names to my works and make catalogs, I only hope to communicate what I feel, from heart to heart
Emanuela Masala

Carletti Franco

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

Il maestro Franco Carletti vive ed opera a Siena

Cell. 347.2205054

e-mail: francocarletti54@gmail.com

Franco Carletti – Siena – La pittura si fa fluida ed evanescente, desiderosa di aria e luce nell’infinita distesa di cielo, dove si staglia il libero volo del gabbiano che corposamente diviene simbolo di una forza vitale, vincendo con energia il vigore del vento e le distese di mare per un istinto di sopravvivenza in uno slancio nell’aria nella sua tersa limpidezza, mentre svela il sublime nell’astrazione del reale in un’emozione di sogno per un inedito linguaggio d’arte.

Carla d’Aquino Mineo

Attestato Archiviazione 2019 per sito

BIOGRAFIA

> Franco Carletti nato a Gaiole in Chianti nel 1954, vive e lavora a Siena, laureato in giurisprudenza, collaboratore di un noto studio notarile, ha iniziato a dipingere da giovanissimo spinto dalla sua insegnante pittrice che lo ha seguito anche dopo gli studi.Franco è giunto alla pittura attuale sulla traccia di un figurativo moderno che affonda le sue radici nella migliore tradizione coloristica.
> Visioni espresse con essenzialità, aspetti del paesaggio e della natura, figure femminili, opere piacevoli pervase da un sottile senso romantico con una impronta di singolare efficacia.  Ha partecipato  a molte manifestazioni in Italia ed all’ estero con il contributo dei maggiori critici  come Paolo Levi, Vittorio Sgarbi, Giorgio Grasso, Loredana Trestin che lo hanno  seguito da Spoleto a Palermo, Venezia, Mantova,Bologna,Milano,Roma come a Bruxelles, Miami,New York,Parigi,Barcellona.
> Partecipa ai progetti INFINTY e GENIUS a cura di Giammarco Puntelli con esposizione a Firenze a Palazzo Medici Riccardi e relative pubblicazioni editoriali Giorgio Mondadori, e’ stato recensito nei testi “Le scelte di Puntelli ” editoriale Giorgio Mondadori, “Profili d’Artista” editoriale Arte in, inserito tra gli artisti di Spoleto Arte e negli Artisti della collezione Sgarbi, inserito da Paolo Levi nella rubrica Prima Scelta .
> Franco Carletti ha ricevuto dalla Accademia Internazionale Medicea il Collare Laurenziano e nominato Senatore dell’Accademia nell’ambito del Premio Lorenzo il Magnifico 2018, con cerimonia a Firenze a Palazzo Vecchio, Salone dei Cinquecento il 16 giugno 2018. Il comitato di Effetto Arte a Palermo lo nomina Artista dell’anno 2019.
>Nel 2018 mostra personale alla Milano Art Gallery con presentazione del catalogo delle opere con il contributo di Salvo Nugnes e del Prof.Vittorio Sgarbi. Mostra personale a Venezia Lido, Villa Pannonia a cura del Prof Luca Filipponi e Paola Biadetti nel contesto degli eventi concomitanti con la 58 Biennale di Venezia. Premio Sgarbi alla ProBiennale Venezia 2019.

BIOGRAPHY

> Franco Carletti born in Gaiole in Chianti in 1954, lives and works in Siena, graduated in law, collaborator of a well-known notary’s office, he started painting when he was very young, pushed by his painter teacher who followed him even after his studies. come to the current painting on the trace of a modern figurative that has its roots in the best coloristic tradition.
> Visions expressed with essentiality, aspects of the landscape and nature, female figures, pleasant works pervaded by a subtle romantic sense with a mark of singular effectiveness. He has participated in many events in Italy and abroad with the contribution of major critics such as Paolo Levi, Vittorio Sgarbi, Giorgio Grasso, Loredana Trestin who followed him from Spoleto to Palermo, Venice, Mantua, Bologna, Milan, Rome and Brussels. , Miami, New York, Paris, Barcelona.
> Participate in the INFINTY and GENIUS projects by Giammarco Puntelli with an exhibition in Florence at Palazzo Medici Riccardi and related editorial publications Giorgio Mondadori, it has been reviewed in the texts “The choices of Props” editorial Giorgio Mondadori, “Profili d’Artista” editorial Arte in, inserted among the artists of Spoleto Arte and in the Artists of the Sgarbi collection, inserted by Paolo Levi in ​​the Prima Scelta section.
> Franco Carletti received the Laurentian Collar from the International Medical Academy and was nominated Senator of the Academy under the Lorenzo il Magnifico 2018 Prize, with a ceremony in Florence at Palazzo Vecchio, Salone dei Cinquecento on 16 June 2018. The Committee of Art Effect Palermo names him Artist of the year 2019.
> In 2018 personal exhibition at the Milan Art Gallery with presentation of the catalog of the works with the contribution of Salvo Nugnes and Prof.Vittorio Sgarbi. Personal exhibition in Venice Lido, Villa Pannonia curated by Prof Luca Filipponi and Paola Biadetti in the context of the concomitant events with the 58th Venice Biennale. Sgarbi Prize at the Venice 2019 ProBiennale.

 

 

Catalini Stefano

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

Il maestro Stefano Catalini vive ed opera a Mogliano Marche – Macerata

Cell.  368.7871091

e-mail: stefano.catalini@libero.it

Stefano Catalini – Mogliano – Macerata – La trama pittorica svela nella chiarezza un rigore geometrico ed un equilibrio formale nel costrutto compositivo, mentre concorre la luminosità dei colori in armonico accordo, uniti nella trasparenza al frammento di muro in patina d’antico, rivelando la porosità della materia screziata ed incisa, come metafora di una spazialità vissuta nel tempo, in cui l’intervento creativo determina un senso atemporale e neo-plastico, attraverso una nuova analisi concettuale per un inedito filone d’arte.

Carla d’Aquino Mineo

Attestato Archiviazione 2019 per sito

BIOGRAFIA

Stefano Catalini, nasce a Mogliano Marche nel 1961.
Comincia a disegnare e dipingere dall’età di 10 anni. Su consiglio dell’insegnante di Arte della scuola locale, nel 1976
si iscrive all’ISA, ne esce in anticipo nel 1979 per accedere all’Accademia di Belle Arti di Macerata, dove è allievo di
Remo Brindisi, Magdalo Mussio e Armando Ginesi. Conclude gli studi nel 1983. Nel 1978 organizza la prima esposizione personale all’interno di una vecchia tipografia, l’anno successivo si appassiona alla fotografia in bianco e nero,
costruisce una camera oscura in un vecchio casolare di famiglia dove dipinge da anni. Nel 1980 con tre allievi del
suo corso di pittura all’Accademia, fonda il Gruppo G.E.F. Nella prima metà degli anni ottanta nascono l’interesse e la
passione per la comunicazione visiva e la stampa serigrafica e litografica, settore in cui si afferma per rigore stilistico
e formale, per venti anni svolge l’attività di grafico e di direttore creativo, continua silenziosamente la produzione
pittorica. Nel 2009 si riaccende la passione per la stampa d’autore, incomincia una attenta produzione di incisioni
calcografiche. Nel 2005 espone le opere dal 1985 al 2005 al Palazzo Servanzi Confidati di San Severino Marche
(MC), iniziano una serie di esposizioni in Italia e all’estero, tra le più principali: 2010 – Materia sedimentata, Loro Piceno (MC). 2012 – Metafisica materica Muccia (MC). 2013 – Passaggi 2013, Associazione Culturale “La Luna” Casa
Raffaello Urbino – Matericamente Macerata. 2014 – Dialogues and silences, Arps & Co. Amsterdam (NL), facéARTE
di Merano (BZ). 2015 – ART FAIR di Amsterdam NL – Structuur divisie/visie van de structuur, Art Gallery Heerenveen
NL. 2016 – Year One – Art Exhibition, M.A.D. Gallery Milano – INT’L ART FAIR di Oxford, UK. 2016 – PERISCOPIO
sull’arte in ITALIA”, Corigliano Calabro (CS). 2017 – Le “Città invisibili”, Coronari 111 Art Gallery Roma. Partecipa alla
collettiva “Universi InVisibili”, galleria La Pigna presso il Palazzo Pontificio Maffei Marescotti, Roma. A luglio espone
alla collettiva contemporanea “Molte possibilità”, galleria Zerouno di Barletta. A settembre partecipa alla collettiva
“Stati d’Animo”, presso Arte Borgo Gallery di Roma. A ottobre espone alla collettiva “Una Grande Avventura”, galleria Zerouno di Barletta. Nel mese di novembre partecipa alla 28° Mostra Mercato Internazionale d’arte Moderna e
Contemporanea Arte Padova. A dicembre partecipa alla mostra ”Prospettive del Terzo Millennio”, Rassegna di arte
contemporanea, Museo MACA, Acri (CS). Partecipa alla collettiva “Rosso” all’Alexander Palace Museum Hotel di
Pesaro. Espone alla collettiva “Le Emozioni nell’arte” presso la Pinacoteca d’Arte Moderna Le Porte di Napoli. 2018
– A gennaio espone presso 5th Gallery, 23 Heneage Street, Brick Lane, London, Regno Unito. A febbraio espone
presso la Galleria San Vidal “Arte senza tempo” Venezia. Il 23 febbraio inaugura la personale “Figurazione moderna”
nella Galleria 2432 di Venezia. 2019 – A gennaio riceve il primo Premio di Arti figurative “Antonello da Messina”, III
edizione – Accademia Internazionale Il Convivio, Verzella – Catania. Il 10 maggio partecipa alla collettiva “Disabil-Art”
presso l’Officina delle Arti, Corridonia (MC)

BIOGRAPHY

Stefano Catalini, was born in Mogliano Marche in 1961.
Begins to draw and paint from the age of 10 years. On the advice of the local school art teacher, in 1976
he enrolled in the ISA, came out in advance in 1979 to enter the Academy of Fine Arts of Macerata, where he was a student of
Remo Brindisi, Magdalo Mussio and Armando Ginesi. He finished his studies in 1983. In 1978 he organized the first personal exhibition in an old typography, the following year he became passionate about black and white photography,
he builds a dark room in an old family farmhouse where he has been painting for years. In 1980 with three students of the
his painting course at the Academy, he founded the G.E.F. In the first half of the eighties the interest and the are born
passion for visual communication and screen printing and lithographic printing, a sector in which it is affirmed by stylistic rigor
and formal, for twenty years it carries out the activity of graphic designer and creative director, the production continues silently
pictorial. In 2009 the passion for the author’s press was rekindled, a careful production of engravings began
intaglio. In 2005 he exhibited his works from 1985 to 2005 at the Palazzo Servanzi Confidati in San Severino Marche
(MC), begins a series of exhibitions in Italy and abroad, among the most important: 2010 – Sedimented matter, Loro Piceno (MC). 2012 – Muccia Metaphysics (MC). 2013 – Passaggi 2013, Cultural Association “La Luna” Casa
Raffaello Urbino – Matericamente Macerata. 2014 – Dialogues and silences, Arps & Co. Amsterdam (NL), facéARTE
of Merano (BZ). 2015 – ART FAIR of Amsterdam NL – Structuur division / visie van de structuur, Art Gallery Heerenveen
NL. 2016 – Year One – Art Exhibition, M.A.D. Gallery Milan – INT’L ART FAIR of Oxford, UK. 2016 – PERISCOPE
on art in ITALY ”, Corigliano Calabro (CS). 2017 – The “Invisible Cities”, Coronari 111 Art Gallery Rome. Participate in the
collective “Universi InVisibili”, La Pigna gallery at the Papal Palace Maffei Marescotti, Rome. In July he exhibited
at the contemporary collective “Many possibilities”, gallery Zerouno di Barletta. In September he participates in the collective
“Stati d’Animo”, at the Arte Borgo Gallery in Rome. In October he exhibited at the collective “Una Grande Avventura”, Galleria Zerouno di Barletta. In November it participates in the 28th International Modern Art Market Exhibition e
Contemporary Art Padua. In December he participates in the exhibition “Prospects of the Third Millennium”, a review of art
contemporary, MACA Museum, Acri (CS). Join the “Red” collective at the Alexander Palace Museum Hotel in
Pesaro. He exhibited at the collective “Emotions in art” at the Pinacoteca d’Arte Moderna Le Porte di Napoli. 2018
– In January he exhibited at 5th Gallery, 23 Heneage Street, Brick Lane, London, United Kingdom. In February he exhibited
at the San Vidal Gallery “Timeless Art” Venice. On February 23, inaugurates the personal “Modern Figuration”
in the 2432 Gallery in Venice. 2019 – In January it receives the first Prize of Visual Arts “Antonello da Messina”, III
edition – International Academy Il Convivio, Verzella – Catania. On May 10 he participates in the collective “Disabil-Art”
at the Officina delle Arti, Corridonia (MC)

 

Gilberto Stefani

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

Il maestro Gilberto Stefani in arte Gil vive ed opera a Sambuca Pistoiese – Pistoia

Cell. 347.1651994

e-mail: gilbertostefani49@gmail.com

Gilberto Stefani  in arte Gil – Sambuca Pistoiese – Pistoia – Il paesaggio d’autunno nasce dal libero gesto pittorico, schiettamente spontaneo nel caldo colorismo, permeato di effetti luminosi in un’aura silente, dove il colore è l’elemento sensitivo che conduce ad una progressione stilistica costante nella trascrizione simbolico-espressionista del reale, mentre il tocco ardito esalta la vitalità pittorica nell’emozione di un sogno per un nuovo linguaggio d’arte.

Carla d’Aquino Mineo

Attestato Archiviazione 2019 per sito

BIOGRAFIA

 

 

Molea Marcella

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

L’artista Marcella Molea vive ed opera a Pozzuoli – Napoli

Cell. 338.3039657

e-mail: marcella.molea@gmail.com

Attestato Archiviazione 2019 per sito

BIOGRAFIA

Nata a Napoli nell’agosto del 68, fin dai primi anni di scuola si è sempre appassionata all’arte e in
particolare al disegno. Dopo la laurea in Pedagogia entra nel mondo della scuola come insegnante,
ma non abbandona mai la sua passione. Trasferita nel 2000 a Pozzuoli,totalmente da autodidatta, ha
cominciato a sperimentare le varie tecniche di pittura fino ad approdare a quella mista (olio ed
acrilico). Il suo stile non può essere racchiuso in un’unica definizione, in quanto, per lei, è solo il
mezzo per riportare su tela le sue passioni ed emozioni del viaggio di tutta una vita.
CURRICULUM
Ha partecipato a molte mostre collettive e personali e le sue opere sono presenti in una collezione
privata sul web.Alcune delle sue opere sono state pubblicate a dicembre 2017 sulla rivista
“UNIVERSI D’ARTE”n°8 ,disponibile sia sul sito della casa editrice che su AMAZON. Ha parlato
di lei il critico Plinio Perilli e Giorn.Aldo prof.Zolfino,Antonio Castellana e Marco Van Duck.
NEWS
• Da marzo ad aprile 2018 ha partecipato con due delle sue opere alla rassegna d’arte
contemporanea alla FLYER ART GALLERY di Civitavecchia(Roma),in piazza Aurelio Saffi
34.
• Nel 2018 e nel 2019 ha partecipato alla mostra collettiva “100 ARTISTI SUL
LUNGOMARE DI NAPOLI PARTENOPE”organizzata dall’associazione NAPOLARTE nei
mesi di maggio.
• Iscritta prima all’associazione “ARTISTI ALLA SCALA” e poi all’associazione “TERRA DI
POZZUOLI”partecipa costantemente e periodiocamente (dal 2016)a mostre collettive nei
luoghi più suggestivi di Pozzuoli.
• Ha partecipato,nel dcembre 2018 al concorso d’arte e mostra espositiva “MARE MOTUS
APPRODI DELL’ANIMA”,alla Lega navale di Napoli.
• Ha partecipato ,nel dicembre 2018 ,alla mostra collettiva “ARTISTI SOTTO IL CIELO”in
piazza Fuga Vomero (Napoli)
• Da febbraio ad aprile 2019 ha partecipato al progetto “BART GALLERY: un modo diverso
di assaporare l’arte tra un caffè e un aperitivo”effettuando mostre individuali in vari locali
del Vomero( Napoli).
• Nel maggio 2019 ha partecipato a “S.O.S. PACE ACERRA”,mostra collettiva sulla pace nel
castello Baronale di Acerra(Napoli)

BIOGRAPHY

Born in Naples in August 68, since the early years of school she has always been passionate about art and
particular to the drawing. After graduating in Pedagogy he enters the school world as a teacher,
but he never abandons his passion. Transferred to Pozzuoli in 2000, totally self-taught, he has
I started experimenting with various painting techniques until I reached the mixed one (oil and
acrylic). His style cannot be enclosed in a single definition, because, for her, it is only the
means to bring back his passions and emotions of the journey of a lifetime.
CURRICULUM
He has participated in many collective and personal exhibitions and his works are present in a collection
on the web. Some of his works have been published in December 2017 in the magazine
“UNIVERSI D’ARTE” n ° 8, available both on the publisher’s website and on AMAZON. Spoke
of her the critic Plinio Perilli and Giorn.Aldo prof.Zolfino, Antonio Castellana and Marco Van Duck.
NEWS
• From March to April 2018 he participated with two of his works in the art exhibition
contemporary at the FLYER ART GALLERY in Civitavecchia (Rome), in piazza Aurelio Saffi
34.
• In 2018 and 2019 he participated in the collective exhibition “100 ARTISTS ON THE
LUNGOMARE DI NAPOLI PARTENOPE “organized by the association NAPOLARTE in the
months of May.
• First enrolled in the association “ARTISTS IN THE SCALE” and then in the association “TERRA DI
POZZUOLI “participates constantly and periodically (since 2016) in group exhibitions in
most suggestive places of Pozzuoli.
• He participated in the 2018 art contest and exhibition exhibition “MARE MOTUS
APPROACHES OF THE SOUL “, to the Naval League of Naples.
• He participated, in December 2018, in the collective exhibition “ARTISTS UNDER THE SKY” in
piazza Fuga Vomero (Naples)
• From February to April 2019 he participated in the “BART GALLERY: a different way
to savor the art between a coffee and an aperitif “by making individual exhibitions in various places
del Vomero (Naples).
• In May 2019 he participated in “S.O.S. PACE ACERRA”, collective exhibition on peace in
Baronial castle of Acerra (Naples)

 

Andaloro Luisa

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

L’artista Luisa Andaloro vive ed opera a Foggia

Cell. 328.3253158

e-mail: luisandaloro@gmail.com

Luisa Andaloro – Foggia – Il carattere primario della pittura ricerca significati nel volto e nella figura umana, attraverso l’espressività barocca con preziosismi classici nell’eleganza formale, tra gli effetti chiaroscurali in luce soffusa, mentre le morbidezze dell’incarnato risaltano in penombra l’imponderabile sguardo di donna, colta in posa naturale e nella sua giovane freschezza per sublimare la bellezza con quella “etica del volto” nei suoi mutamenti d’animo per un’inedita idea d’arte.

Carla d’Aquino Mineo

Attestato Archiviazione 2019 per sito

BIOGRAFIA

Andaloro Luisa Rosetta nata a Barcellona P. di G. (ME) e residente a Foggia in via della Repubblica n. 9,  

ha conseguito maturità tecnica ad indirizzo Economo Dietista nell’anno accademico 92/93 presso ist. tecn. femm. di Stato O. Notarangelo,

Laureata presso Accademia delle Belle Arti, a Foggia data 27 -02-2006

Ho lavorato presso Associazione notarile a Foggia nell”anno 2000

Ha conseguito master di primo livello (data)

Inserire titoli informatica

Docente di sostegno presso la scuola secondaria di primo grado “Ugo Foscolo” anno 2018/2019

L’artista siciliana Andaloro Luisa Rosetta amante dell’arte in ogni sua forma, ha partecipato a numero mostre di rilievo tra le quali :

-Mostra collettiva presso presso la Provincia di Foggia anno 2018

-Mostra personale presso la Provincia di Foggia anno 2000

-Molteplici mostre collettive sia in provincia di Foggia che in quella di Bari dal 2000 ad oggi

- 56′ Biennale di Venezia con il critico e storico d’arte dott. Giorgio Gregorio Grasso 2016,

-Mediolanum a Padova con il critico d’arte dott. Giorgio Gregorio Grasso, con giudice di gara Vittorio Sgarbi 2016;

-57° Biennale di Venezia con il critico e storico d’arte professor Giorgio Gregorio Grasso 2017 ;

-Palazzo Farnese a Piacenza 2017;

-Biennale di Venezia 2018;

-Mostra Collettiva “Angeli e Demoni” presso Castello di Fombio (LO)

Pittrice, nasce a Barcellona Pozzo di Gotto (Me). Si laurea nel 2007 presso l’Accademia di Belle Arti di Foggia
in arti visive e discipline dello spettacolo, sezione pittura, attualmente è insegnante. Ha partecipato a diverse
mostre collettive e personali. E’ stata inoltre selezionata per il Premio Internazionale d’Arte Contemporanea alla
Mediolanum Art di Padova, presidente della giuria Vittorio Sgarbi. Ha esposto ad una mostra presso Palazzo
Farnese di Piacenza. Attualmente le sue opere si trovano a Palazzo Zenobio in occasione della 57ª Biennale di
Venezia. Il critico d’arte Alfredo Pasolino ha parlato delle sue opere.« Luisa Andaloro presenta una figurazione
di intensa espressività, resa in una visione dove il realismo si ammanta di un senso inesauribile di rappresentazione emozionale e psicologica. La figura diventa evocazione di sentimenti, in un racconto visivo dove il cromatismo e la struttura compositiva mostrano una profonda vitalità, sia nella resa dei contenuti che nell’interpretazione psicologica dei soggetti ispirativi. In questi dipinti, realizzati con sicuro tratto pittorico, traspare una
ricerca di bellezza, un’armonia dinamica frutto di una ricerca introspettiva dove le immagini si fondono in liriche rispondenze simboliche, risultato di un’evidente sensibilità interiore.» (V. Cracas)
Indirizzo: via della Repubblica, 9 – 71121 Foggia – cell. 328/3253158. Quotazione opere: 3.000
(opera pubblicata). Internet: www.lelite.it/andaloro.htm E-Mail: luisandaloro@gmail.com

BIOGRAPHY

Andaloro Luisa Rosetta born in Barcelona P. of G. (ME) and resident in Foggia in via della Repubblica n. 9

he obtained a technical maturity at the Dietary Economo in the academic year 92/93 at ist. techn. fem. of State O. Notarangelo,

Graduated from the Academy of Fine Arts, Foggia, date 27 -2-2006

I worked at the Notary Association in Foggia in the year 2000

He holds a master’s degree (date)

Enter IT titles

Support teacher at the Ugo Foscolo secondary school of the year 2018/2019

The Sicilian artist Andaloro Luisa Rosetta, a lover of art in all its forms, has participated in a number of important exhibitions including:

– Collective exhibition at the Province of Foggia year 2018

– Personal exhibition at the Province of Foggia year 2000

– Multiple collective exhibitions both in the province of Foggia and in the province of Bari from 2000 to present

– 56th Venice Biennale with the art critic and historian dott. Giorgio Gregorio Grasso 2016,

-Mediolanum in Padua with the art critic dott. Giorgio Gregorio Grasso, with race judge Vittorio Sgarbi 2016;

-57th Venice Biennale with the critic and art historian Professor Giorgio Gregorio Grasso 2017;

-Palazzo Farnese in Piacenza 2017;

– Biennale di Venezia 2018;

– Collective Exhibition “Angels and Demons” at Castello di Fombio (LO)

Painter, born in Barcellona Pozzo di Gotto (Me). He graduated in 2007 at the Academy of Fine Arts of Foggia
in visual arts and performing arts, painting section, he is currently a teacher. Has participated in several
collective and personal exhibitions. It was also selected for the International Prize for Contemporary Art at
Mediolanum Art of Padua, president of the Vittorio Sgarbi jury. He exhibited at an exhibition at the Palazzo
Farnese of Piacenza. Currently his works are in Palazzo Zenobio on the occasion of the 57th Biennale of
Venice. The art critic Alfredo Pasolino talked about his works. «Luisa Andaloro presents a figuration
of intense expressiveness, rendered in a vision where realism is cloaked in an inexhaustible sense of emotional and psychological representation. The figure becomes evocation of feelings, in a visual tale where the chromaticism and the compositional structure show a profound vitality, both in the rendering of the contents and in the psychological interpretation of the inspirational subjects. In these paintings, realized with a sure pictorial trait, one transpires
search for beauty, a dynamic harmony that is the result of an introspective research where the images merge into lyrical symbolic responses, the result of an evident inner sensitivity. “(V. Cracas)
Address: via della Repubblica, 9 – 71121 Foggia – cell. 328/3253158. Quotation of works: € 3,000 (work published). Internet: www.lelite.it/andaloro.htm E-Mail: luisandaloro@gmail.com

Affatato Michele

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

Il maestro Michele Affatato vive ed opera a Foggia

Cell. 388.5809505

e-mail: vangogh1050@gmail.com

Attestato Archiviazione 2019 per sito

BIOGRAFIA

Nato a Foggia 29 settembre 1960,  autodidatta, la sua espressione artistica è figurativa,pennello e spatola esclusuvamente olio,scultore su legno ha fatto svariate mostre al Palazzetto dell’Arte di Foggia, in provincia, nella regione e a livello nazionale .”Odio disegnare sulla tela bianca il soggetto” Infatti il modo di realizzare le sue opere è rigorosamente eseguito senza schizzo preliminare a matita.

Curriculum

Collettiva Palazzetto dell’arte di Foggia anno 2003

Collettiva Palazzetto dell’arte di Foggia anno 2004

Collettiva Palazzetto dell’arte di Foggia anno 2005

Collettiva Palazzo Comunale di Peschici Agosto anno 2005

Collettiva Palazzetto dell’arte di Foggia anno 2006

5°Concorso Nazionale di Pittura Contemporanea Trofeo “Diomedes” anno 2006

Collettiva Palazzetto dell’arte di Foggia ” Incontri dell’anima, presenza, assenza, e figura ” anno 2007

PremioTerna 03 in concorso, opera titolo ” ENERGIA ” codice 2279 anno 2010

Collettiva Palazzetto dell’Arte Foggia ,Affatato Michele, Fernando Maffei ,Nicola Affatato , Dicembre 2010.

Sesto Premio Internazionale  ARTELAGUNA   VENEZIA 11.12 “opera in concorso Campo di papaveri ” 

Rassegna “Arte Musica e Spettacolo ” Si stava meglio quando si stava peggio”…..Teatro Mercadante Cerignola.5 gennaio 2014

ArtigianArt collettiva organizzata dallo scultore Hermann corso Cairoli 38 angolo via Dante Foggia Dicembre 2014

Rassegna Arte Musica e Teatro “Si stava meglio quando si stava peggio….Auditorium Amgas Foggia 24 gennaio 2014

Laboratorio di pittura dal 26 marzo al 26 giugnio 2014  presso l’ istituto AS.SO.RI. Onlus Foggia

Evento per la festa della Mamma esposizione a tema” la Maternita’ ” presso l istituto  AS.SO.RI. Onlus…Foggia.2014

3°Rassegna Nazionale di pittura e scultura” Pasquale Castellaneta” organizzata dall associazione CUBERART dal 8 al 13 novembre 2014 Chiostro del comune di Gioia del Colle

2°edizione” Bentornata Primavera” collettiva d’arte pittorica,scultorea, coreutica, poetica e teatrale dal 21/03/2015 al 28/03/2015 presso palazzo san Domenico chiostro comune Gioia del Colle

“Pennelli e Parole” 3° edizione a cura di Silvia Tolomeo ( Arte -Cultura) galleria d’arte Baz’Art via bebio 53 Trani dal 27 maggio al 7 giugno 2015

Mostra INTERNAZIONALE d’Arte: “Itinerari d’Arte”Bari al Fortino dal 22 al 29 di Giugno 2015

Estemporanea mostra:

Bari Lido Trampolino giorno 27 Giugno 2015 Organizzazione a cura di Associazione culturale CuberArt di Umberto Colapinto

Mostra Collettiva di pittura “INTRECCI”      09 agosto 2015 Chiostro di Sant’Antonio Bovino (Foggia) Patrocinato dall’Assessorato alla Cultura di Bovino (Foggia) Curatrice Elsa Totaro

Punti di Vista, mostra collettiva Napoli Palazzo Venezia dal 24 al 30 Settembre 2015 organizzata da Star Italia referente e curatore Avv.Guido Di Paolo 

Mostra permanente ed Estemporanea  29 Febbraio 2016 Festa dell’accoglienza Open day La Pietra Scarlatta e inaugurazione Anno Sociale Associazione culturale JACO  Foggia sede operativa in via di Camarda (2°traversa Tratturo Castiglione 1_11 Villaggio Artigiani 

Mostra collettiva “Sacro & Profano il fascino dell’ambiguità” Napoli palazzo Venezia Giugno 2016

Mostra “Metamorfosi” Parcocittà centro polivalente Parco S. Felice Foggia Febbraio 2018

I Colori dell’ Alleanza 2° edizione organizzato dalla STARAGATE Universal Service.Nello spledido scenario dell’Ateneo” Aldo Moro “piazza Umberto 1° Bari dal 3 al 11 Maggio 2018

3°Mostra – Concorso di arte e fotografia  “PALABRA EN EL MUNDO”Sala del Colonnato Palazzo della città Metropolitana di Bari            dal 23 al 27 Maggio 2018 

Collettiva di pittura e scultura “VIVI D’ARTE” al Palazzetto dell’Arte di Foggia via Galiani n1 Maggio 2019

BIOGRAPHY

Born in Foggia September 29, 1960, self-taught, his artistic expression is figurative, brush and spatula exclusively oil, sculptor on wood has made several exhibitions at the Palazzetto dell’Arte in Foggia, in the province, in the region and nationally. “I hate to draw on the subject “white canvas” In fact the way to realize his works is rigorously executed without preliminary sketch in pencil.

Curriculum

Collective exhibition of Foggia art year 2003

Collective exhibit in the Foggia art year 2004

Collective showroom in Foggia, 2005

Collective Municipal Building of Peschici August 2005

Collective exhibition of Foggia art year 2006

5th National Competition of Contemporary Painting “Diomedes” Trophy year 2006

Collective exhibition of the Foggia art building “Meetings of the soul, presence, absence, and figure” year 2007

Terna Award 03 in competition, work title “ENERGY” code 2279 year 2010

Collective Exhibition Palazzetto dell’Arte Foggia, Affatato Michele, Fernando Maffei, Nicola Affatato, December 2010.

Sixth International Prize ARTELAGUNA VENEZIA 11.12 “work in competition Field of poppies”

Review “Art Music and Entertainment” It was better when it was worse “….. Mercadante Theater Cerignola.5 January 2014

Collective ArtigianArt organized by the sculptor Hermann corso Cairoli 38 corner via Dante Foggia December 2014

Review of Music and Theater “It was better when it was worse …. Auditorium Amgas Foggia 24 January 2014

Painting workshop from 26 March to 26 June 2014 at the AS.SO.RI. Onlus Foggia

Event for Mother’s Day theme exhibition “the Maternity” at the AS.SO.RI. Onlus … Foggia.2014

3rd National exhibition of painting and sculpture “Pasquale Castellaneta” organized by the CUBERART association from 8 to 13 November 2014 Cloister of the municipality of Gioia del Colle

2nd edition “Welcome back Spring” collective of pictorial, sculptural, dance, poetic and theatrical art from 03/21/2015 to 03/28/2015 at palazzo san Domenico common cloister Gioia del Colle

“Brushes and Words” 3rd edition by Silvia Tolomeo (Art-Culture) art gallery Baz’Art via bebio 53 Trani from May 27th to June 7th 2015

INTERNATIONAL Art Exhibition: “Art Itineraries” Bari al Fortino from June 22nd to 29th 2015

Extemporaneous show:

Bari Lido Trampoline day 27 June 2015 Organization by CuberArt cultural association of Umberto Colapinto

“INTRECCI” Collective Exhibition 09 August 2015 Sant’Antonio Bovino Cloister (Foggia) Sponsored by the Culture Department of Bovino (Foggia) Curator Elsa Totaro

Points of View, collective exhibition Naples Palazzo Venezia from 24th to 30th September 2015 organized by Star Italia referent and curator Avv.Guido Di Paolo

Permanent and Extemporaneous Exhibition 29 February 2016 Welcome Day Open Day The Scarlet Stone and inauguration Social Year JACO Cultural Association Foggia operational headquarters in Via di Camarda (2nd cross Tratturo Castiglione 1_11 Artisan Village

Collective exhibition “Sacro & Profano the charm of ambiguity” Naples palazzo Venezia June 2016

Exhibition “Metamorfosi” Parcocittà multi-purpose center Parco S. Felice Foggia February 2018

The Colors of the Alliance 2nd edition organized by STARAGATE Universal Service. In the splendid scenario of the University “Aldo Moro” piazza Umberto 1st Bari from 3rd to 11th May 2018

3rd Exhibition – Art and photography competition “PALABRA EN EL MUNDO” Hall of the Colonnade Palace of the city Metropolitan of Bari from 23 to 27 May 2018

Collective painting and sculpture “VIVI D’ARTE” at the Palazzetto dell’Arte in Foggia via Galiani n1 May 2019

Scaramozzino Salvatore

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

Il maestro Salvatore Scaramozzino vive ed opera a Castano Primo – Milano

Cell. 0331.877036

e-mail: salvatorescaramozzino@virgilio.it

Attestato Archiviazione 2019 per sito

BIOGRAFIA

Salvatore Scaramozzino nato nel 1957 a Dinami, piccolo paese della provincia di Vibo Valentia, da umile famiglia di contadini, è un uomo semplice dotato di una notevole sensibilità.
Attualmente risiede a Castano Primo (MI). Insegna arte applicata e laboratorio di architettura di arredamento presso l’Istituto Statale d’Arte di Cantù.
Dopo aver conseguito il diploma presso l’Accademia delle Belle Arti di Roma nel 1980, specializzandosi in scenografia, inizia l’attività di artista presentando la prima personale nel suo paese nativo, nell’agosto del 1980.
Partecipa a diversi concorsi sia di pittura, sia di insegnamento.
Nel 1985 si trasferisce a Milano dove trova lavoro in diversi laboratori di scenotecnica tra cui Sormani, Arianese, dove acquisisce nuove tecniche pittoriche espressive.
Lavora per il teatro lirico, la prosa e la televisione.
Partecipa, inoltre, alla realizzazione di scenografie di cartoni animati per la ditta G.L.M. s.r.l. di Modena.
Nello stesso periodo ha l’incarico come insegnante presso l’Istituto d’Arte di Monza e Giussano.

Mostra collettiva di pittura presso la Galleria: “LABORART” Piedimulera (VB) dicembre 2014. Mostra Grand’Art International a VENEZIA GRAND’ART INTERNATIONAL dal 16 al 25 agosto

mostra personale presso la:

Galleria Artestudio Loreta Larkina Dorsoduro Venezia aprile 2019

Personale

Galleria Bonan
Studio D’Arte Due
di Venezia  –  30125 Venezia
S.Croce
Lista Vecchia dei Bari, 1168/A

Ha partecipato a diverse mostre di pittura:

Mostra collettiva di pittura presso la Galleria Suburra Roma  – via degli Zingheri  52 Roma  – Marzo 2011

EXPO OFFICINE ARTISTICHE 2010 Concorso Nazionale di Pittura , Fotografia e  Scultura

Mostra collettiva di pittura presso la galleria  Chie Art Gallery gennaio 2010 Milano
Mostra di pittura – Scenari e scenografie- Roma 2009
• Concorso premio “Open Art” – Roma, 2007;
• Concorso premio “Open Art” – Roma, 2008
• Concorso di Pittura 1ª edizione “On the road” – Gallarate, 2003;
• Collettiva di pittura “Galleria Solenghi ” – Como, 1992;
• Premio internazionale Novum Comum “Galleria Solenghi” (II premio per la tecnica mista) – Como, 1990;
• Mostra di pittura “Ritorno emigranti” (I premio) – Mongiana (V.V.), 1985;
• Settima rassegna di pittura (II premio) – Candidoni (R.C.), 1984;
• Collettiva di pittura “Corrado Alvaro” – Melicucco (R.C.), 1984;
• VI Rassegna di pittura contemporanea – Candidoni (R.C.), 1983;
• XXX Premio di pittura – Pizzo Calabro, 1983;
• Concorso grafico – figurativo esercito italiano “Generale Giuseppe Garibaldi”, 1982;
• Mostra personale – Dinami, agosto 1980.

Il suo stile pittorico è particolare: presenta aspetti figurativi plastici come elementi caratterizzanti, rappresentando cenni di ruderi di architetture storiche, soprattutto classiche.
L’artista considera il classico come la madre di tutte le arti. Ogni soggetto è racchiuso in una cornice scenografica resa, oltre che da elementi classici, da un simbolo caro all’artista: il cavallo.
Esso è simbolo di saggezza e di libertà; il suo continuo movimento in spazi sconfinati raffigura il perenne divenire, del reale e dell’opera d’arte medesima.
Concepire l’arte come non finita, significa poter intervenire in qualunque momento, e dare spazio, oltre alla tecnica, alla fantasia.
Il costante aggiungere rende la pittura non istantanea, come può essere la fotografia, ma in costante evoluzione; come dice l’artista: “La fotografia è una tecnica istantanea e nello stesso tempo si ferma; la pittura è sempre in movimento e va oltre il pensiero”.
L’arte è dunque un continuo movimento, non solo legata a un gesto, ma estensione di un pensiero, di un concetto o semplicemente di uno stato d’animo.
Tutto ciò è espresso nei materiali utilizzati (stracci, carta, legno, metallo, garza, etc.), utilizzati in maniera casuale in apparenza, modellati e colorati allo stesso tempo, che fondono insieme forme plastiche e cromatiche, componendo la notte, il sole, la luna, la natura, elementi presenti in tutti i suoi lavori.

BIOGRAPHY

Salvatore Scaramozzino born in 1957 in Dinami, a small town in the province of Vibo Valentia, from a humble peasant family, is a simple man with a remarkable sensitivity.
He currently resides in Castano Primo (MI). He teaches applied art and furnishing architecture laboratory at the State Institute of Art in Cantù.
After graduating from the Academy of Fine Arts in Rome in 1980, specializing in set design, he began working as an artist presenting his first solo show in his native country, in August 1980.
Participate in various competitions in both painting and teaching.
In 1985 he moved to Milan where he found work in various stagecraft laboratories including Sormani, Arianese, where he acquired new expressive painting techniques.
He works for the opera, prose and television.
He also participates in the production of cartoon scenes for the G.L.M. LTD of Modena.
At the same time he was appointed as a teacher at the Monza and Giussano Institute of Art.

Collective exhibition of paintings at the Gallery: “LABORART” Piedimulera (VB) December 2014. Grand’Art International exhibition in VENICE GRAND’ART INTERNATIONAL from 16 to 25 August

personal exhibition at:

Gallery Artestudio Loreta Larkina Dorsoduro Venice April 2019

staff

Galleria Bonan
Studio D’Arte Due
of Venice – 30125 Venice
Holy Cross
Old List of Bari, 1168 / A

He has participated in several painting exhibitions:

Collective painting exhibition at the Galleria Suburra Rome – via degli Zingheri 52 Rome – March 2011

ARTISTIC OFFICINE EXPO 2010 National Competition of Painting, Photography and Sculpture

Collective painting exhibition at the Chie Art Gallery gallery January 2010 Milan
Painting exhibition – Scenarios and scenographies – Rome 2009
• Open Art Award Competition – Rome, 2007;
• Open Art Award Competition – Rome, 2008
• Painting Competition 1st edition “On the road” – Gallarate, 2003;
• Collective exhibition “Galleria Solenghi” – Como, 1992;
• International Novum Comum Award “Galleria Solenghi” (II prize for mixed media) – Como, 1990;
• Painting exhibition “Return of emigrants” (1st prize) – Mongiana (V.V.), 1985;
• Seventh painting exhibition (II prize) – Candidoni (R.C.), 1984;
• Collective painting “Corrado Alvaro” – Melicucco (R.C.), 1984;
• VI Review of contemporary painting – Candidoni (R.C.), 1983;
• XXX Painting Prize – Pizzo Calabro, 1983;
• Graphic competition – figurative Italian army “General Giuseppe Garibaldi”, 1982;
• Personal exhibition – Dinami, August 1980.

His pictorial style is particular: he presents figurative plastic aspects as characterizing elements, representing hints of ruins of historical architecture, especially classical.
The artist considers the classic as the mother of all the arts. Each subject is enclosed in a scenographic frame made, in addition to classic elements, by a symbol dear to the artist: the horse.
It is a symbol of wisdom and freedom; his continuous movement in boundless spaces depicts the perennial becoming of the real and the work of art itself.
Conceiving art as unfinished means being able to intervene at any time, and giving space, in addition to technique, to imagination.
The constant add makes painting not instantaneous, as can photography, but in constant evolution; as the artist says: “Photography is an instantaneous technique and at the same time it stops; painting is always in motion and goes beyond thought “.
Art is therefore a continuous movement, not only linked to a gesture, but an extension of a thought, a concept or simply a state of mind.
All this is expressed in the materials used (rags, paper, wood, metal, gauze, etc.), used at random in appearance, modeled and colored at the same time, which fuse together plastic and chromatic forms, composing the night, the sun , the moon, nature, elements present in all his works.

 

 

Calza Mirella

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

L’artista Mirella Calza vive ed opera ad Arco – Trento

Cell. 349.3816474

e-mail: mirellacalza@gmail.com

Attestato Archiviazione 2019 per sito

Mirella Calza – Arco – Trento – L’immagine dei fiori appare davanti il nostro sguardo con una fragranza e lievità di imponderabile bellezza, mentre la vivacità dei colori rende fresca la visione impressionista nella percezione del sensibile che coinvolge anche la partecipazione emotiva, dove la fantasia si astrae dalla realtà per una fuga dei pensieri all’orizzonte, tra liriche vibrazioni d’animo per un’inedita modalità d’arte.

Carla d’Aquino Mineo

BIOGRAFIA

Mirella Calza è nata ad Arco dove risiede in via Canale 16.
E’ dipendente provinciale e lavora presso la Comunità Alto Garda e Ledro a Riva del Garda.
Ha compiuto gli studi liceali e si è diplomata al V° anno di Pianoforte presso il Conservatorio di Musica di Riva del Garda. Ma è soprattutto di pittura che è appassionata da sempre.
Autodidatta di formazione, ha seguito nel corso degli anni un personale percorso artistico mirato all’apprendimento delle tecniche che ambiva adottare per l’espressione del suo sentire.
Dall’infinitamente “grande” dei paesaggi naturali e irreali è passata via via all’infinitamente piccolo dei fiori, esuberanti di energia, soffermandosi nei particolari fino a cogliere l’essenza stessa del fiore.
Nei ritratti femminili, l’artista rivela grande equilibrio formale e disegnativo in grado di scoprire l’intensità psicologica dei personaggi.
In questi ultimi anni ha seguito i corsi di modellato sotto la guida dello scultore Livio Tasin.
Ora sta sperimentando nuove tecniche pittoriche che trascendono dal disegno e dalla forma per esprimersi solo con il colore.
Dal 2011 ha ideato e gestito, anche in collaborazione con il Gruppo Amici dell’Arte, i laboratori creativi dei materiali e di pittura per adulti e bambini sul tema delle varie mostre esposte presso Villino Campi: “Mandala”, “Velambiente” e “Le stagioni degli alberi”. Ha inoltre ideato e gestito laboratori creativi natalizi e pasquali.
Ha partecipato a numerose collettive del Gruppo Amici dell’Arte. Sue opere sono state esposte a Riva del Garda, Arco, Dro, Ceniga di Dro, Canale di Tenno, Gavazzo di Tenno, Nago, Revò (Tn), Bensheim (D).
Le sue mostre personali “Fiori. Ritratti d’anima” presso il Centro Culturale di Cologna nell’agosto del 2015 e presso la Sala Dialogo dei Missionari Verbiti nell’aprile 2016 hanno ottenuto un lusinghiero successo di pubblico e di critica.
Nel 2015 ha vinto il Premio Segantini della Giuria Popolare con il quadro astratto “Scomposizione verdeblu”.

Il momento più emozionante: davanti alla tela bianca, il disegno già ben definito, alcuni colori sulla tavolozza, i pennelli pronti… la finestra dello studio aperta sul giardino, i rumori del piccolo rio che scorre vicino, il cinguettio degli uccelli.
Tutto si ferma … in attesa che io incominci a stendere il colore”.
Mirella

BIOGRAPHY

Mirella Calza was born in Arco where she lives in via Canale 16.
He is a provincial employee and works at the Alto Garda and Ledro Community in Riva del Garda.
She completed her high school studies and graduated from the 5th year of piano at the Riva del Garda Conservatory of Music. But it is above all painting that has always been passionate.
Self-taught in education, over the years he has followed a personal artistic path aimed at learning the techniques he aspired to adopt to express his feelings.
From the infinitely “great” of natural and unreal landscapes, it has gradually passed to the infinitely small of flowers, exuberant in energy, lingering in the details to capture the very essence of the flower.
In the female portraits, the artist reveals great formal and drawing balance able to discover the psychological intensity of the characters.
In recent years he has followed the modeling courses under the guidance of the sculptor Livio Tasin.
Now he is experimenting with new painting techniques that transcend design and form to express himself only with color.
Since 2011 he has conceived and managed, also in collaboration with the Amici dell’Arte Group, the creative materials and painting workshops for adults and children on the theme of the various exhibitions on display at Villino Campi: “Mandala”, “Velambiente” and “Le tree seasons ”. He also designed and managed Christmas and Easter creative workshops.
He has participated in numerous group exhibitions of the Amici dell’Arte Group. His works have been exhibited at Riva del Garda, Arco, Dro, Ceniga di Dro, Canale di Tenno, Gavazzo di Tenno, Nago, Revò (Tn), Bensheim (D).
His solo exhibitions “Fiori. Soul Portraits “at the Cultural Center of Cologne in August 2015 and at the Dialogue Room of the Verbiti Missionaries in April 2016 have achieved a flattering success with the public and critics.
In 2015 he won the Segantini Award of the Popular Jury with the abstract framework “Scomposition verdeblu”.

“The most exciting moment: in front of the white canvas, the already well-defined drawing, some colors on the palette, the ready brushes … the window of the study open on the garden, the sounds of the small stream that flows nearby, the chirping of birds.
Everything stops … waiting for me to begin to draw the color “.
Mirella

Ambrosi Walter Moreno

002

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

Il maestro Walter Moreno Ambrosi vive ed opera a Sona – Verona

Cell. 331.6017424

e-mail: morenoambrosi@tiscali.it

Attestato Archiviazione 2019 per sito

BIOGRAFIA

Walter Moreno Ambrosi veronese d’origine nasce in una famiglia di artisti.

Fin da bambino dimostra di possedere spiccate capacità artistiche e, nonostante le scelte lavorative l’abbiano portato ad occuparsi di altro, ha sempre coltivato la sua passione spaziando tra disegno, pittura e scultura.

Pur non avendo frequentato una scuola d’arte, ha approfondito le proprie conoscenze tecniche grazie ad uno studio personale.

La partecipazione ad esposizioni, seppur in numero limitato, ha ottenuto sempre un soddisfacente riscontro con riconoscimenti ufficiali.

Recentemente ha accantonato le tradizionali tecniche per intraprendere una ricerca personale rivolta a realizzare delle opere con questo materiale antico e un po’ dimenticato nei tempi.

TECNICA

Il materiale di base è la cartapesta con la quale realizzo sia il supporto sia il bassorilievo.

L’opera finale è il risultato di modellazione, scultura e pittura anche a fresco.

La particolarità artistica è rappresentata dal materiale: la sua natura comporta continue modificazioni in termini di dimensioni e di variazioni di colore.

La naturale increspatura della carta  conferisce all’opera un effetto suggestivo.

Per il raggiungimento dell’effetto da me desiderato utilizzo colori acrilici.

Il mio intento è quello di realizzare opere frutto dell’incontro fra pittura e scultura, in una sorta di sincretismo artistico.

Considerata la tridimensionalità dei quadri è consigliabile la visione dal vivo.

BIOGRAPHY

Walter Moreno Ambrosi Veronese of origin was born into a family of artists.

Since he was a child he shows he has strong artistic abilities and, despite his work choices, he was led to take care of something else, he has always cultivated his passion ranging from drawing, painting and sculpture.

Despite not having attended an art school, he deepened his technical knowledge thanks to a personal study.

Participation in exhibitions, albeit in limited numbers, has always received a satisfactory response with official recognition.

Recently he has set aside the traditional techniques to undertake a personal research aimed at creating works with this ancient and somewhat forgotten material in time.

TECHNIQUE

The basic material is the papier-mâché with which I realize both the support and the bas-relief.

The final work is the result of modeling, sculpture and painting even in fresco.

The artistic peculiarity is represented by the material: its nature involves continuous modifications in terms of dimensions and color variations.

The natural rippling of the paper gives the work a suggestive effect.

To achieve the effect I want, I use acrylic colors.

My intent is to create works that are the result of the encounter between painting and sculpture, in a sort of artistic syncretism.

Given the three-dimensionality of the paintings, live viewing is advisable.