Category Archives: Pittori

Magi Jacqueline

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

L’artista Jacqueline Magi vive ed opera a Montecatini Terme – Pistoia

Cell. 392.2201220

e-mail: jacqueline.magi@gmail.com

Attestato Archiviazione 2019 per sito

Jacqueline Magi – Montecatini Terme – Pistoia – Il paesaggio rivela un fascinoso travisamento della realtà in una nuova spazialità astratta nel notturno lunare, mentre una particolare conformazione d’animo s’immerge nell’ambiente, tra cielo e mare con due bianche vele in lontananza, svelando un cromatismo emozionale nel libero gesto pittorico espressionista, in cui la luce rappresenta il punto focale di una prospettiva illusoria che percorre l’immaginario dell’infinito, oltre l’orizzonte per una nuova modalità d’arte.

Carla d’Aquino Mineo

BIOGRAFIA

Artista fin dall’età di sei anni si è’ formata disegnando dal vero tutto il mondo che la circondava. Ha quindi iniziato a sperimentare varie tecniche, olio, acrilico, pastello, china.

Con il tempo ha enucleato un proprio stile, di difficile definizione per l’originalità dello stesso, non figurativo ma nemmeno astratto, caratterizzato dall’uso del colore puro dato di piatto, dalla coloristica forte e dalla tematica legata alla meditazione trascendentale. Centrali temi come il mandala, il cosmo, la vita.

La poetica, essendo anche fotografa, si riassume nelle parole: la fotografia per il reale, la pittura per il sogno, la fantasia, il trascendente.

Vittorio Sgarbi l’ha definita infatti: ” colei che dà forma ai sogni”.

Ha esposto in moltissime personali e collettive in Italia e all’estero, fra cui l’Universita di Arte di Grodno (Bielorussia), Tallinn (Estonia). Ultime sue personali importanti nel marzo 2015 a Firenze a Le Giubbe Rosse e nuovamente ad agosto 2016 a Le Giubbe rosse.

I suoi quadri si trovano in permanenza sia nella collezione de Le Giubbe rosse che al Museo Thelesium di Reggio Calabria che al Museo del Tessuto di Prato.

Ha ricevuto il premio alla Carriera La pergola Arte, Firenze 2016 per il suo impegno complessivo ed il Collare laurenziano da parte dell’Accademia internazionale dei Medici di Firenze nel 2017.

Contemporaneamente alla pittura ed alla fotografia coltiva l’amore per la scrittura, scrivendo in prevalenza per Marco Del Bucchia, editore in Viareggio. Al suo attivo oltre 35 titoli fra saggi e racconti gialli e collaborazioni come illustratrice, prefattrice. Dirige la collana di letteratura di genere per Marco De Bucchia e la collana romanzo storico per Pegasus edition Cattolica. Collabora anche con la casa editrice Persephone dell’Elba.

Molti premi all’attivo anche nel settore letterario, fra cui il Citta di Cattolica 2012, il Montefiore 2013 e 2014, in città di Sarzana dal 2015 al 2018 ed il premio della Regione Toscana 2010. Adesso non può partecipare a molti di questi premi essendo nella giuria degli stessi!!

BIOGRAPHY

An artist since the age of six she has formed by drawing from life all the world around her. He then began experimenting with various techniques, oil, acrylic, pastel and china.

With time it has enucleated its own style, difficult to define due to the originality of the same, not figurative but not even abstract, characterized by the use of the pure color of a dish, by the strong colourist and by the theme linked to transcendental meditation. Central themes such as the mandala, the cosmos, life.

Poetics, being also a photographer, can be summed up in words: photography for the real, painting for the dream, fantasy, the transcendent.

Vittorio Sgarbi defined it in fact: “she who shapes dreams”.

He has exhibited in many personal and collective exhibitions in Italy and abroad, including the University of Art in Grodno (Belarus), Tallinn (Estonia). His last important personal exhibitions in March 2015 in Florence at Le Giubbe Rosse and again in August 2016 at Le Giubbe rossi.

His paintings are permanently found both in the collection of Le Giubbe rossa and in the Thelesium Museum of Reggio Calabria and at the Textile Museum of Prato.

He received the prize for his career La pergola Arte, Florence 2016 for his overall commitment and the Laurentian Collar from the International Academy of Physicians of Florence in 2017.

At the same time as painting and photography he cultivated his love for writing, writing mainly for Marco Del Bucchia, publisher in Viareggio. To his credit over 35 titles including essays and mystery stories and collaborations as illustrator, prefactor. He directs the series of genre literature for Marco De Bucchia and the historical novel series for Pegasus edition Cattolica. He also collaborates with the Persephone dell’Elba publishing house.

Many awards also in the literary sector, including the Citta di Cattolica 2012, the Montefiore 2013 and 2014, in the city of Sarzana from 2015 to 2018 and the prize of the Tuscany Region 2010. Now he cannot participate in many of these prizes being in the jury of the same !!

Rossetti Claudia

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

L’artista Claudia Rossetti vive ed opera a Treviso

Cell. 345.6688308

e-mail: claudiarossetti_1981@libero.it

Attestato Archiviazione 2019 per sito

BIOGRAFIA

28 Dicembre 2001: collettiva il “Battistero del Duomo”, Treviso
13 Marzo 2001: collettiva il palazzo “Ca’ dei Ricchi”, Treviso
5 Dicembre: collettiva presso Palazzo Scotti, Treviso
Marzo 2005: collettiva la galleria d’arte Ai Tre Santi, Lanzago di Silea,
Treviso
2004 partecipazione a Arte in fiera Dolomiti , Longarone
7/8 Maggio 2005: personale presso Palazzo del Turismo, Lido di Jesolo
Giugno 2005: personale presso la locanda “al Borgo”, Povegliano di
Treviso
Luglio 2005: personale presso la Pizzeria Pineta, Jesolo Pineta
2006 collettiva presso Galleria D’arte 18, Bologna
Dal 1° Novembre 2008 al 09 Novembre 2008: Sanat Fuari’na, Istanbul
16/17 Giugno 2010: Teatro Furio di Roma
20/25 Marzo 2011: Eros e Thanatos, Roma
11/26 Febbraio 2012: Casa di Corto Maltese, Venezia
Maggio 2012: Ca’ de Carraresi, Treviso
Dal 14 Luglio al 19 Agosto 2012: Palazzo del Turismo, Jesolo
28/29 Luglio 2013: Rotonda di Badoere, Treviso
31 Agosto 2013: esposizione con Performance “Moda sotto le stelle”,
Sporting Club, Vacil di Breda, Treviso
dal 14 al 27 Settembre: collettiva Artime, Udine
dal 1° Dicembre 2013 al 31 Dicembre 2014, Pordenone
25 Aprile 2013 Performance, realizzazione Murales presso Open cafè di
Susegana con collettiva
Maggio 2013 Personale presso Freakbar, Treviso
Febbraio 2014 personale Hosteria Alloro, Treviso
7 Dicembre 2014: presentazione de “Le CRisalidi” a Villa Guidini insieme
al maestro di fotografia Giocondo Valdini, realizzazione di Performance su
abito da sposa
Dicembre 2014 Natalarte 2014 Accorsiarte Galleria d’arte Moderna e
Contemporanea collettiva d’arte Torino
Dal 08 gennaio 18 gennaio 2015 AccorsiArte Galleria d’Arte Moderna e
Contemporanea, collettiva d’arte contemporanea Torino
29 maggio 2015 presentazione “Liberamente libero la mente” presso
Libreria Goldoni, Treviso
18-19-20 settembre 2015 collettiva presso festival Silart, Quinto di
Treviso
28 ottobre 2015 collettiva Villa Memo Giordani “Pensieri per l’arte di Marta
Lock”, presentazione di Eugenio Manzato, Quinto di Treviso
Settembre 2015 personale Hosteria Arman, Treviso
Gennaio 2016 “Scacco matto all’eterogeneo” Collettiva Hosteria Arman,
Treviso
25 aprile 2016 partecipazione al Festival Anthropica, Treviso
Maggio 2016 curatrice per il progetto Km Per l’infanzia di Artescalza
14 maggio al 25 maggio collettiva con Tavolozza Trevigiana Chiosco di
San Francesco, Treviso
Giugno 2016 partecipazione al Festival delle emozioni, Roncade
11/12 giugno 2016 partecipazione alla Giornata dell’arte di Galliera
Veneta
11 agosto 2016 personale Pasticceria 300, Treviso
Ottobre 2016 partecipazione ad Arte in Fiera Dolomiti, Longarone
22 ottobre 2016, personale e realizzazione di performance presso Libreria
Universitaria, Treviso
dal 24 al 30 marzo 2017 Oud sint-Jan Museum, Belgio
Aprile 2017 Fiera del Fantarealismo, Treviso
Aprile 2017 curatrice per il progetto Tondo Giro 2017 di Artescalza
1° aprile 2017 –
20 maggio 20017 Pigmenti danza e colori, teatro Kolbe Mestre
dal 3 Giugno al 17 Settembre 2017 International Contemporary Art alla
presenza di Vittorio Sgarbi, Jesolo
Agosto 2017, collettiva Galleria d’arte, Firenze
dal 20 Ottobre 2017 al 20 Novembre 2017 realizzazione performance
presso il Freak Bar, Treviso
Novembre 2017 – Novembre 2018 – inserita nel programma Affordable Art
Point di Orler
dal 3 Novembre 2017 al 3 Gennaio 2018 collettiva presso Hosteria alla
Grotta, Treviso
dal 18 Novembre 2017 al 4 Dicembre 2017 collettiva presso le Cappelle
Medicee, Basilica di San Lorenzo Firenze
20 gennaio 2018 The Sound of Art, Freakbar treviso, corso di pittura
16 febbraio 2018 Inclusioni Artistiche, circolo degli artisti, Montebelluna
Marzo 2018 – Collettiva d’Arte al femminile, Freakbar Treviso
7 – 15 aprile 2018, de rerumnatura, biennale d’arte di Istrana
20 aprile – Cinco Años, Freakbar treviso
22 aprile 2018 – Festa della Cittadinanza, Treviso
30 aprile 2018 – murales quartiere San Paolo, Treviso
1° maggio – 30 luglio 2018 – mostra collettiva i colori della tavolozza,
Castelbrando
23 giugno – 15 luglio Festival dei Due Mondi, Spoleto
23 giugno – 23 settembre Human Rights?, Fondazione Opera Campana dei
Caduti, Rovereto
Luglio 2018 – murale realizzato per una dimora privata
18 luglio 2018 – Artemigrante, “performance attiva” con Angela Milone
recitativo e danza
28 luglio – 8 giugno 2018 International Contemporary Art, Jesolo
Agosto 2018 – Marcinelle 262, Le Bois du Cazier, Museo della Miniera, del
Vetro e dell’Industria – Chaleroi, Belgio
7 agosto – 9 settembre 2018 – museo belga Le Bois Du Cazier
25 agosto 2018 – Performance realizzata per la mostra di Monia Schiavon
“Senza Veli”
26 agosto – 1 ottobre 2018 Art Festival Beyond Art, Spoleto
Ottobre 2018 – Murales realizzato alla Biblioteca di Silea, Treviso
2 ottobre 2018 – Artemigrante, “performance attiva” con Simonetta Serri
16 ottobre 2018 – Artemigrante, performance con Deborah Olivo e
presentazione del movimento artistico FANTAREALISMO di e con Valter
Milanato
1 – 10 Dicembre 2018 – Mostra collettiva di pittura, scultura, grafica e
fotografia Natale a Napoli, Pinacoteca d’arte moderna “Le Porte”
21 Gennaio – 26 Marzo 2019 – Misteriosa Anima, Castelbrando, sale del
Donatello, Cison di Valmarino, Treviso
10 Febbraio 2019 – Laboratorio di pittura presso Binario 1, Treviso
23 Febbraio 2019 – Performance itinerante “De Natura”, esposizione
pittorica, Arte in Fiera Dolomiti, Belluno
24 Febbraio 2019 – OFFicina X Villa de Reali, Dosson, Treviso
10 Marzo 2019 – Concorso d’arte “con la D maiuscola”, in commissione di
giuria per Contenitore d’Idee, Spazio MAVV, Vittorio Veneto
13 Marzo 2019 – Performance “Scalzi on the road” sui monti Iberici con
Stefano Bergamin
15 Marzo 2019 – Progetto/Performance “Disabituiamoci” con Debora
Olivo, Stefano Bergamin ed Evelyn Tognazzi, Maserada
24 Marzo 2019 – Laboratorio di pittura presso Binario 1, Treviso

BIOGRAPHY

December 28, 2001: collective the “Battistero del Duomo”, Treviso
March 13, 2001: collective the building “Ca ‘dei Ricchi”, Treviso
5 December: collective exhibition at Palazzo Scotti, Treviso
March 2005: collective art gallery Ai Tre Santi, Lanzago di Silea,
Treviso
2004 participation in Arte in fiera Dolomiti, Longarone
7/8 May 2005: personal exhibition at the Palazzo del Turismo, Lido di Jesolo
June 2005: staff at the “al Borgo” inn, Povegliano di
Treviso
July 2005: personal exhibition at the Pizzeria Pineta, Jesolo Pineta
2006 collective at Galleria D’arte 18, Bologna
From November 1st 2008 to November 09th 2008: Sanat Fuari’na, Istanbul
16/17 June 2010: Furio Theater in Rome
20/25 March 2011: Eros and Thanatos, Rome
11/26 February 2012: Casa di Corto Maltese, Venice
May 2012: Ca ’de Carraresi, Treviso
From 14 July to 19 August 2012: Palazzo del Turismo, Jesolo
28/29 July 2013: Rotonda di Badoere, Treviso
August 31, 2013: exhibition with “Fashion under the stars” Performance,
Sporting Club, Vacil di Breda, Treviso
from 14 to 27 September: collective Artime, Udine
from 1 December 2013 to 31 December 2014, Pordenone
April 25th 2013 Performance, realization of Murals at Open cafè di
Susegana with collective
May 2013 Staff at Freakbar, Treviso
February 2014 Hosteria Alloro staff, Treviso
7 December 2014: presentation of “Le CRisalidi” at Villa Guidini together
to the photography master Giocondo Valdini, performance performance on
wedding dress
December 2014 Natalarte 2014 Accorsiarte Modern Art Gallery e
Contemporary art collective Turin
From 08 January to 18 January 2015 AccorsiArte Gallery of Modern Art e
Contemporary, collective of contemporary art Turin
May 29, 2015 presentation “Freely free the mind” at
Goldoni Library, Treviso
September 18-19-20, 2015 collective at the Silart festival, Quinto di
Treviso
28 October 2015 collective Villa Memo Giordani “Thoughts for the art of Marta
Lock ”, presentation by Eugenio Manzato, Quinto di Treviso
September 2015 personal Hosteria Arman, Treviso
January 2016 “Checkmate to the heterogeneous” Collective Hosteria Arman,
Treviso
25 April 2016 participation in the Anthropica Festival, Treviso
May 2016 curator for Artescalza’s Km project for the childhood
May 14th to May 25th collective with Tavolozza Trevigiana Chiosco di
San Francesco, Treviso
June 2016 participation in the Festival of emotions, Roncade
11/12 June 2016 participation in the Art Day of Galliera
Veneta
11 August 2016 Pasticceria 300, Treviso staff
October 2016 participation in Arte in Fiera Dolomiti, Longarone
22 October 2016, personal and performance realization at the Library
University, Treviso
from 24 to 30 March 2017 Oud sint-Jan Museum, Belgium
April 2017 Fiera del Fantarealismo, Treviso
April 2017 curator for Artescalza’s Tondo Giro 2017 project
April 1, 2017 –
20 May 20017 Dance and color pigments, Kolbe Mestre theater
from 3 June to 17 September 2017 International Contemporary Art at
presence of Vittorio Sgarbi, Jesolo
August 2017, collective art gallery, Florence
from 20 October 2017 to 20 November 2017 performance realization
at the Freak Bar, Treviso
November 2017 – November 2018 – inserted in the Affordable Art program
Point of Orler
from 3 November 2017 to 3 January 2018 collective at Hosteria alla
Grotta, Treviso
from 18 November 2017 to 4 December 2017 collective at the Chapels
Medicee, Basilica of San Lorenzo Florence
20 January 2018 The Sound of Art, Freakbar treviso, painting course
16 February 2018 Artistic Inclusions, circle of artists, Montebelluna
March 2018 – Collective exhibition of women’s art, Freakbar Treviso
7 – 15 April 2018, de rerumnatura, biennial art of Istrana
April 20 – Cinco Años, Freakbar treviso
22 April 2018 – Festa della Cittadinanza, Treviso
30 April 2018 – murals San Paolo district, Treviso
May 1st – July 30th 2018 – collective exhibition of the colors of the palette,
Castelbrando
June 23 – July 15 Festival dei Due Mondi, Spoleto
June 23 – September 23 Human Rights ?, Foundation Opera Bell of
Fallen, Rovereto
July 2018 – mural created for a private residence
18 July 2018 – Artemigrante, “active performance” with Angela Milone
recitative and dance
28 July – 8 June 2018 International Contemporary Art, Jesolo
August 2018 – Marcinelle 262, Le Bois du Cazier, Mining Museum, of
Glass and Industry – Chaleroi, Belgium
7 August – 9 September 2018 – Belgian museum Le Bois Du Cazier
25 August 2018 – Performance created for the Monia Schiavon exhibition
“Without shame”
26 August – 1 October 2018 Art Festival Beyond Art, Spoleto
October 2018 – Murals created at the Library of Silea, Treviso
2 October 2018 – Artemigrante, “active performance” with Simonetta Serri
16 October 2018 – Artemigrante, performance with Deborah Olivo e
presentation of the FANTAREALISMO art movement by and with Valter
Milanato

1 – 10 December 2018 – Collective exhibition of painting, sculpture, and graphics

photography Christmas in Naples, Picture Gallery of Modern Art “Le Porte”
21 January – 26 March 2019 – Mysterious Soul, Castelbrando, salt of
Donatello, Cison di Valmarino, Treviso
10 February 2019 – Painting workshop at Binario 1, Treviso
February 23, 2019 – Traveling performance “De Natura”, exhibition
painting, Art in the Dolomites Fair, Belluno
24 February 2019 – OFFicina X Villa de Reali, Dosson, Treviso
10 March 2019 – Art competition “with a capital D”, in commission of
jury for Cassetta d’Idee, Spazio MAVV, Vittorio Veneto
March 13, 2019 – “Barefoot on the road” performance on the Iberian mountains with
Stefano Bergamin
March 15, 2019 – Project / Performance “Let’s get rid of” with Debora
Olivo, Stefano Bergamin and Evelyn Tognazzi, Maserada
24 March 2019 – Painting workshop at Binario 1, Treviso

 

 

 

 

Milan Marisa

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

L’artista Marisa Milan vive ed opera a Udine

Cell. 340.8358974

e-mail: milanmarisa@hotmail.it

www.marisamilan.it

Attestato Archiviazione 2019 per sito

Marisa Milan – Cesarolo di San Michele al Tagliamento – Venezia – Una lirica spiritualità sublima la complessa trama pittorica, nella quale convergono accentuazioni della neo-figurazione di ascendenza espressionista alle suggestioni materiche in libere trame informali, mentre risalta un dinamismo visivo che si sviluppa progressivamente nel magma cromatico, in cui fluisce come limpida sorgente d’acqua il pathos dell’emozione che si libera nel colore per una nuova modalità d’arte.

Carla d’Aquino Mineo

BIOGRAFIA

Marisa Milan artista conosciuta a livello Internazionale. Di origini greche, ha unito il dono della creatività trasmesso dal padre e quello della spiritualità donato dalla madre e l’ha riversato in un’unica essenza nelle sue opere, divenute il mezzo della sua espressione e del suo vivere.

Dipingo l’energia esistenziale rappresentata dai quattro elementi,

terra, acqua, fuoco e aria…..

dipingo i sentimenti e le emozioni con la forza del colore…..

La mia è una filosofia di vita….

Dove mi impegno per portarla quotidianamente interpretando il pensiero positivo…

SI!

Perché è un messaggio positivo che voglio

DONARE….e INVIARE

Marisa Milan

Ha partecipato a diverse fiere in America, New York, San Diego, Miami, California, Florida, Illinois, Baltimora, Washington, Texas, Los Angeles, Slovenia, Croazia, Toronto (Canada), Montreal (Canada) ,Basilea (Svizzera),Bruxelles (Belgio), Cina, Madrid (Spagna), Zurigo (Svizzera). Molte delle sue opere si trovano: il Vaticano, Museo del Balì, presso il Club per l’Unesco di Udine, presso studio psicoterapico a Venezia, L’opera “ L’Araba Fenice”è visionabile su copertina di tesi di laurea in Astrofisica presso Astromisches Rechen Institut Zentrum fur Astronomie der Universitat Heidelberg- Germania. Ha esposto in diverse mostre personali e collettive in molte città d’ Italia: Roma, Venezia, Firenze, Pisa, Bologna, Ravenna, Ferrara, Padova, Udine, Torino, Milano, Verona, Bibione, Lignano Sabbiadoro, Trieste,Melfi. Ha ricevuto diversi riconoscimenti e importanti premi. Si è scritto in riviste quali:” Effetto Arte” trimestrale di cultura diretto da Paolo Levi, Rivista 20, Evolucionarts Arte Mundial, Exibart 90,Messaggero Veneto, Gazzettino, 7 Giorni in Friuli, Il Popolo, Il Piccolo , due cataloghi sono presenti e visionabili presso la Biblioteca del Metropolitan Museum of Art di New York (Usa) ,intervista in TV Udinese , a Imola Tv e a Canale Arte Italia. Le sue esposizioni hanno il patrocinio del Club per l’Unesco di Udine e sono state segnalate in tutte le ambasciate e consolati nel mondo.

Sono presente come esponente del Club per l’Unesco di Udine

La mia filosofia artistica è stata presentata in una lezione di classe delle superiori per essere studiata.

BIOGRAPHY

Marisa Milan artist known internationally. Of Greek origins, he combined the gift of creativity transmitted by his father and that of spirituality given by his mother and poured it into a single essence in his works, which became the means of his expression and his life.

I paint the existential energy represented by the four elements,

earth, water, fire and air … ..

I paint feelings and emotions with the power of color … ..

Mine is a philosophy of life …

Where I commit myself to take it daily interpreting positive thinking …

YES!

Because it’s a positive message I want

DONATE …. and SEND

Marisa Milan

He has participated in various fairs in America, New York, San Diego, Miami, California, Florida, Illinois, Baltimore, Washington, Texas, Los Angeles, Slovenia, Croatia, Toronto (Canada), Montreal (Canada), Basel (Switzerland), Brussels (Belgium), China, Madrid (Spain), Zurich (Switzerland). Many of his works can be found: the Vatican, Museo del Balì, at the Club for Unesco in Udine, at a psychotherapeutic studio in Venice, The work “L’Araba Fenice” can be viewed on the cover of a thesis in Astrophysics at Astromisches Rechen Institut Zentrum fur Astronomie der Universitat Heidelberg- Germany. He has exhibited in various solo and group exhibitions in many Italian cities: Rome, Venice, Florence, Pisa, Bologna, Ravenna, Ferrara, Padua, Udine, Turin, Milan, Verona, Bibione, Lignano Sabbiadoro, Trieste, Melfi. He has received several awards and important awards. It is written in magazines such as: “Effetto Arte” quarterly culture directed by Paolo Levi, Rivista 20, Evolucionarts Arte Mundial, Exibart 90, Messaggero Veneto, Gazzettino, 7 Days in Friuli, Il Popolo, Il Piccolo, two catalogs are present and viewable at the Metropolitan Museum of Art Library in New York (USA), interview on TV Udinese, Imola TV and Canale Arte Italia. His exhibitions are sponsored by the Unesco Club of Udine and have been reported in all embassies and consulates around the world.

I am present as a member of the Unesco Club of Udine

My artistic philosophy was presented in a high school class lesson to be studied.

 

 

 

Costantino Gerardo Rocco

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

Il maestro Gerardo Rocco Costantino vive ed opera a Torino

Cell.

e-mail: gerardoroccocostantino@gmail.com

Attestato Archiviazione 2019 per sito

BIOGRAFIA

Costantino Gerardo Rocco nato il 22/04/1948, a Lavello provincia di Potenza, Basilicata.

Emigrato a Torino per quasi 40 anni.

Inizio un percorso che mi porta ad appassionarmi all’arte ed in particolare alla pittura creativa con approfondimento in varie Accademie dell’arte:(Accademia Albertina).

Ritornando nella mia città di origine (Lavello), ho iniziato a dipingere, mettendo in pratica ciò che avevo studiato.

Ho partecipato a diverse mostre locali e nazionali:

Mostra”Mi metti in mostra” locale.

Concorso “Dipingi Melfi” nazionale.

Mostra “Premio internazionale Brunelleschi”.

Ho donato anche una mia opera in beneficenza al museo di campagna “Buzoiesti – Arges – Romania.

Le mie opere sono tutte originali.

BIOGRAPHY

Costantino Gerardo Rocco born 04/22/1948, in Lavello province of Potenza, Basilicata.

Emigrated to Turin for almost 40 years.

I begin a journey that leads me to become passionate about art and in particular to creative painting with a focus on various art Academies: (Accademia Albertina)

Returning to my city of origin (Lavello), I started painting, putting into practice what I had studied.

I have participated in several local and national exhibitions:

Show “Show me” local.

“Dipingi Melfi” national competition.

Exhibition “Brunelleschi International Award”.

I also donated my charity work to the “Buzoiesti – Arges – Romania.”

My works are all original.

 

Giannuzzi Loredana

001

ARCHIVIO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

L’artista Loredana Giannuzzi vive ed opera a Roma

Cell. 347.0190604

e-mail: deannatroy54@gmail.com

Attestato Archiviazione 2019 per sito

Loredana Giannuzzi – Roma – Il colore trasfigurato in poesia nella freschezza fenomenica rivela bagliori e voluttà veneziane, dove la tipica gondola ondeggia in laguna, tra antichi palazzi, ricreando un’atmosfera trasognata con una fantasia allusiva che incanta nella nostalgica memoria per una nuova idea d’arte.  Carla d’Aquino Mineo

BIOGRAFIA

Loredana Giannuzzi è nata a Roma, il 2 del mese di giugno di tanti anni fa e fin da piccola ha, sempre, cercato d’istinto di decorare o personalizzare quello che la circondava. Crescendo, partecipò a numerose Collettive, ma questo a fasi sempre più alterne e distanziate purtroppo, perché quelli che sono gli impegni di tutti i giorni, lo studio, poi il lavoro, la famiglia, il tempo sempre appena necessario a completare gli impegni quotidiani, la costrinsero un po’ alla volta ad abbandonare questa passione.
Ogni tanto, riprendeva i colori ad olio o le matite colorate, o l’acquerello, ma l’ispirazione era svanita e quindi smise, perchè il suo lavoro doveva avere un’anima ed in assenza di quella non avrebbe avuto scopo di esistere, e smise, totalmente, completamente, per quasi 30 anni. Poi, d’improvviso, qualche anno fa una mattina, dopo aver acquistato vari cartoni telati, un buon numero di colori acrilici, valigetta, tavolozza e pennelli,tutto è ricominciato come e meglio di prima.
Ma da quel momento è sortito un particolare stile personalissimo, forse influenzato da Klimt o dalla pittura slava, poiché ama preparare lo sfondo dei suoi lavori con vernice oro o rame, che comunque è sempre presente nei suoi dipinti,  dedicandosi ad un unico soggetto. ‘LA DONNA’ ed al suo corpo. Le sue donne sono sempre unite ad un elemento del creato, fiori piante acqua, forse per personalissime interpretazioni della Dea Madre, di Madre Natura da cui scaturisce la vita. Alcune sono serene, alcune sono tristi; di alcune raffigura solo il viso, di altre il corpo, parziale o intero, a seconda dell’ispirazione, di alcune solo una sagoma. Ma sempre e comunque accompagnate con elementi naturali, e sempre ispirandosi alle Mitologie Greca e Romana. Molteplici sono le Collettive ed i Concorsi a cui ha partecipato, e notevoli i Premi ed i riconoscimenti, anche internazionali.

BIOGRAPHY

Loredana Giannuzzi was born in Rome, on the 2nd of June of many years ago and since she was a child she always tried to instinctively decorate or personalize her surroundings. Growing up, he participated in numerous collective exhibitions, but this in increasingly alternate and spaced phases, unfortunately, because those are the commitments of every day, the study, then the work, the family, the time always just needed to complete the daily tasks, they forced her to abandon this passion a little at a time.
Every now and then, he took up the oil colors or colored pencils, or the watercolor, but the inspiration had vanished and then stopped, because his work had to have a soul and in the absence of that it would have no purpose to exist, and he completely and completely ceased for almost 30 years. Then, all of a sudden, a few years ago one morning, after buying several canvas cartons, a good number of acrylic colors, briefcase, palette and brushes, everything started again as and better than before.
But from that moment a particular personal style emerged, perhaps influenced by Klimt or Slavic painting, since he loves to prepare the background of his work with gold or copper paint, which is always present in his paintings, dedicating himself to a single subject. ‘THE WOMAN’ and to her body. Her women are always united to an element of creation, water plants flowers, perhaps for very personal interpretations of the Mother Goddess, of Mother Nature from which life springs. Some are serene, some are sad; some depicts only the face, others the body, partial or whole, depending on the inspiration, some only a silhouette. But always and always accompanied with natural elements, and always inspired by the Greek and Roman mythologies. There are many Collective and Competitions in which he participated, and notable awards and awards, including international.

Percopo Gennaro

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

Il maestro Gennaro Percopo vive ed opera ad Avellino

Cell. 339.2579680

e-mail: ing.percopo@email.it

www.percopopainter.com

Attestato Archiviazione 2019 per sito

Gennaro Percopo – Avellino – I dipinti rappresentano una rinnovata espressione formale e cromatica in continua ricerca, tra astrazione e figurale in Pop art, dove le immagini si caricano di allusioni con inserti materici, senza costrizioni che assumono un valore simbolico, rivelandosi nella nitida impostazione geometrica e grafica, attraverso un’immediata comunicazione visiva e pubblicitaria nella geniale creatività per un’inedita idea d’arte. Carla d’Aquino Mineo

BIOGRAFIA

Ingegnere ambientale con attiva, innata vocazione per le attività artistiche, inizia come writer nel ’95 sui muri di Avellino dove, dopo qualche anno e diversi lavori, ottiene dal Sindaco il primo spazio autorizzato urbano con il progetto “Fantasia al Muro”: Avellino conquista il primato di città con spazi autorizzati dedicati all’Aerosol Art. L’idea ha eco nazionale, raccontata da innumerevoli articoli e pubblicazioni, anche internazionali. Si susseguono le collaborazioni, sperimentazioni, e si consolidano le partecipazioni alle attività artistico/culturali promosse dalle Amministrazioni pubbliche locali e non.

Il 2006 è l’anno in cui Percopo dà inizio al ciclo di lavori su tela con l’opera dal titolo Manicomio. Sarà la prima di una serie di splendide opere molte delle quali selezionate per importanti eventi e prestigiose mostre d’arte contemporanea; diversi inoltre i riconoscimenti conseguiti dall’artista, non manca la sua presenza in pubblicazioni artistiche anche internazionali che rendono oggi Percopo una presenza emergente riconosciuta nel mondo della pittura contemporanea…

Nomina di Artista Affermato. Maestro Contemporaneo di Pitturiamo.com 10.1.2019

 https://www.pitturiamo.com/it/pittore-contemporaneo/percopo-18995.html  

 Selezionato per ARTISTI 2019. Annuario Internazionale d’Arte Contemporanea. EA Editore – Mondadori Store distribuzione

 Pubblicazione Internazionale ITALIA ARTE 2013 – Collettiva  MUSEO MIIT – Museo Internazionale di arte moderna e contemporanea. Guido Folco. Torino 19.3 – 26.3.2013

 Galleria AccorsiArte, Collettiva “Dinamica”. Daniela Accorsi. Torino 17.1 – 20.1.2013

 Pubblicazione “Artisti Italiani Vol. II 2012-2013” Casa editrice Creusa-Cuda Editore

 1° Biennale Internazionale d’Arte di Palermo. Consiglio Direttivo Prof.ssa Anna Francesca Biondolillo. Palermo 10.1 – 3.2.2013

 Pubblicazione Catalogo Ufficiale 1° Biennale Internazionale d’Arte di Palermo

 Premio Internazionale d’Arte Nettuno 2012 – Alto Riconoscimento CONFERITO a Gennaro Percopo con la seguente motivazione: “Per l’importanza delle articolazioni tematiche, messe in atto nel campo delle arti visive, frutto di indiscutibili intuizioni intellettuali e di finezze culturali”. Lecce 15.12.2012

 L’Associazione Culturale ITALIA IN ARTE conferisce a Gennaro Percopo la Nomina di Maestro d’Arte Benemerito e Socio Onorario 2013

 L’Università del Salento, CONFERISCE a Gennaro Percopo il Premio Speciale per i Diritti Umani SPARTACUS con la seguente motivazione:  “Per il sapiente impegno individuale, sociale e professionale profuso, cruciale ed innovativo, che rivela alle generazioni future, l’essenziale messaggio di pace e libertà”. Lecce 15.12.2012

 Finalista alla Biennale Premio ARTEMISIA 2012. Professor Stefano Tonti. Ancona 16.11 – 9.12.2012

 Pubblicazione Catalogo Biennale Premio ARTEMISIA 2012 – Edizione Artemisia

 L’Assessorato alla Cultura del Comune di Sogliano Cavour (Lecce), conferisce a Gennaro Percopo il Titolo di ARTISTA BENEMERITO, in occasione del 150• Anniversario della firma da parte del Ministero degli Interni datato 13 Novembre 1862, che diede la denominazione “Cavour” alla città di Sogliano. Dicembre 2012

 MUSEO Magma, Collettiva “Proposte per una Collezione”. Paolo Feroce. Caserta 20.10 – 18.11.2012

 TukArt “Mostra di giovani Artisti”. Collettiva. Percopo. Avellino. 16.12.2006 – 5.1.2007

 Collettiva “Note d’Arte tra poesie di colore”. Sabrina Falzone. Palazzo Ratto-Picasso. Genova 1-15 Dicembre 2007

BIOGRAPHY

Environmental engineer with active, innate vocation for artistic activities, began as a writer in ’95 on the walls of Avellino where, after a few years and several jobs, he obtained from the Mayor the first authorized urban space with the project “Fantasy on the Wall”: Avellino conquest the primacy of cities with authorized spaces dedicated to Aerosol Art. The idea has a national echo, narrated by countless articles and publications, including international ones. Collaborations, experiments, and participations in artistic / cultural activities promoted by local and non public administrations are taking place.

2006 is the year in which Percopo begins the cycle of works on canvas with the work entitled Manicomio. It will be the first of a series of splendid works, many of which have been selected for important events and prestigious contemporary art exhibitions; besides the acknowledgments achieved by the artist, his presence is also present in artistic and international publications that make Percopo today an emerging presence recognized in the world of contemporary painting …

Appointment of an Affirmed Artist. Contemporary Master of Pitturiamo.com 10.1.2019

https://www.pitturiamo.com/it/pittore-contemporaneo/percopo-18995.html

Selected for ARTISTS 2019. International Yearbook of Contemporary Art. EA Publisher – Mondadori Store distribution

International publication ITALY ART 2013 – Collective MIIT MUSEUM – International Museum of modern and contemporary art. Guido Folco. Turin 19.3 – 26.3.2013

AccorsiArte Gallery, “Dynamic” Collective. Daniela Accorsi. Turin 17.1 – 20.1.2013

Publication “Italian Artists Vol. II 2012-2013″ Publishing House Creusa-Cuda Editore

1st International Art Biennial of Palermo. Board of Directors Prof. Anna Francesca Biondolillo. Palermo 10.1 – 3.2.2013

Publication of the Official Catalog of the 1st International Art Biennial of Palermo

International Award of Art Neptune 2012 – High Recognition CONFERENCE to Gennaro Percopo with the following motivation: “For the importance of the thematic articulations, implemented in the field of visual arts, the result of unquestionable intellectual intuitions and cultural finesse”. Lecce 15.12.2012

The ITALY IN ARTE Cultural Association gives Gennaro Percopo the Nomination of Meritorious Art Master and Honorary Member 2013

The University of Salento, CONFIRMED to Gennaro Percopo the Special Prize for Human Rights SPARTACUS with the following motivation: “For the wise individual, social and professional commitment profuse, crucial and innovative, which reveals to future generations, the essential message of peace and freedom “. Lecce 15.12.2012

Finalist at the ARTEMISIA 2012 Biennial Award. Professor Stefano Tonti. Ancona 16.11 – 9.12.2012

Publication of the Biennial Catalog ARTEMISIA Prize 2012 – Artemisia Edition

The Department of Culture of the Municipality of Sogliano Cavour (Lecce), gives Gennaro Percopo the title of ARTISTA BENEMERITO, on the occasion of 150 • Anniversary of the signature by the Ministry of the Interior dated November 13, 1862, which gave the name “Cavour” to the city of Sogliano. December 2012

MUSEO Magma, Collective “Proposals for a Collection”. Paolo Feroce. Caserta 20.10 – 18.11.2012

TukArt “Exhibition of young artists”. Collective. Percopo. Avellino. 16.12.2006 – 5.1.2007

Collective “Notes of Art between colored poems”. Sabrina Falzone. Palazzo Ratto-Picasso. Genoa 1-15 December 2007

 

Gerbino Salvatore

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

Il maestro Salvatore Gerbino vive ed opera a Caltagirone – Catania

Cell. 338.7322257

e-mail: s_gerbino@virgilio.it

Attestato Archiviazione 2019 per sito

Salvatore Gerbino – Caltagirone – Catania – L’immersione nell’ambiente è totale, dove il tot romantico si coniuga con la dimensione surreale, raccogliendo il gusto della terra naturale che incontra il cielo all’orizzonte solare mentre la fantasia ricrea bagliori e vibrazione di luce, accensioni improvvise, dove il paesaggio assume all’improvviso il suo aspetto di mistero nell’incanto, quasi irreale in un’apparizione lirica e sognante nell’emozione per un inedito linguaggio d’arte.

Carla d’Aquino Mineo

BIOGRAFIA

SALVATORE GERBINO poeta e pittore accademico surrealista e tradizionale. Nasce a Caltagirone nel 1958, dove tuttora vive e opera.

Divide la sua vita tra famiglia, lavoro, pittura, poesia, fotografia e teatro. Ha conseguito la maturità scientifica e compiuto studi tecnici per la ceramica a Caltagirone, ha frequentato il corso di Accademia, sezione Pittura e Grafica, scuola per corrispondenza – Roma. Ha partecipato a importanti manifestazioni e concorsi di elevato livello culturale e artistico, regionali, nazionali e internazionali, conseguendo numerosi riconoscimenti e consensi di pubblico e di critica. Membro di Giurie qualificate.

Disegna e dipinge dal 1970, si è dedicato da giovanissimo alla pittura e alla grafica, prediligendo e valorizzando negli anni il cartoncino, la tela, la ceramica, la foglia d’ oro, il legno, il vetro e la seta, passando con spirito creativo dalla matita al carboncino, dall’olio all’acrilico, dalla tempera agli smalti, dai pastelli alle crete, dalla china all’acquerello. Nel 1977, vince il suo primo premio, al 13° Premio Internazionale di Pittura e Fotografia Scout – Arco (TN).

La poesia lo ammalia da ragazzo ma solo da adulto cerca il confronto di critici e pubblico.

In oltre quarant’anni di “Esperienze Artistiche” in Gerbino troviamo un vuoto, protratto per anni, segnato da una forte esperienza di vita. Al dramma dell’uomo si associa quello “personale” che l’ha accompagnato nel travagliato percorso artistico e che ha saputo consegnare, oggi, al fruitore, un artista impegnato che rifugge da un linguaggio di facile prensione, per farsi interprete delle inquietudini dell’umanità , che attraverso i ricordi e la propria espressività tecnica ha continuato a vivere nell’orizzonte del suo tempo-limite e ha ritrovato stimoli nuovi e contenuti attuali che, rivisitati col filtro della memoria , ha saputo mescolare in maniera sempre nuova, fantasia e realtà e impressionare le superficie con mano ferma e occhio attento puntato fisso a plasmare la materia, dando forma e rotondità all’improvvisa e inaspettata visione piatta dell’universo ….

Nei suoi dipinti Gerbino, capace di affascinare e suscitare profonde riflessioni, varca la soglia del reale per cogliere l’esistenziale, offrendo all’osservatore una dimensione onirica dei suoi soggetti preferiti; paesaggi lunari, alberi, contorsioni di rami, fiori, lastricati, massi, cieli squarciati, visi lamentosi, figure indefinibili, croci, uccelli … . Con essi, le opere di Gerbino, donano tutto il fascino figurativo e simbolico necessario per imporsi alla nostra attenzione trasmettendo un messaggio visivo, che passa dal mondo della sofferenza a quello della vita in contrasto con la morte, perché nella sua Arte c’è il silenzio della sua anima, che si apre e manifesta emotività, angosce e passioni.

Promotore e organizzatore di mostre personali, collettive e concorsi a premio di Lettere e Arti, locali, regionali e nazionali dal 1980. Progettista, disegnatore e realizzatore di scenografie teatrali e spettacoli vari. Ideatore e curatore di cataloghi, depliants, locandine, manifesti e copertine di libri e riviste. Socio Fondatore dell’Accademia Calatina di Arte, Lettere e Teatro.

Si sono occupati della sua attività, critici e giornalisti mediante quotidiani, riviste specializzate, cataloghi, radio e televisioni.

Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private.

RICONOSCIMENTI

2011 Reggio Calabria Nomina di “Accademico d’Onore Leopardiano” per le elevate Doti Umanistiche e Sociali segno d’Onore all’impegno, sacrificio e fedeltà che la distinguono, Centro Studi Accademia Internazionale “G. Leopardi”.

2011 Reggio Calabria Premio alla Cultura “Giovanni Paolo II” per le Arti e le Lettere, assegnato per il Suo impegno Umanistico, Sociale e Culturale dal Centro Studi Accademia Internazionale “G. Leopardi”, a ricordo del Santo Padre nell’anno della Canonizzazione.

2011 Lecce Assegnazione Trofeo “Festival Arte 2011”, Associazione Culturale “La Chimera”.

2008 Ragusa Conferimento Diploma d’Onore Accademico Europeo della “Nuova Rosa, Artista Europeo qualificato” insignito da Critici Accademici per l’inserimento nell’Albo Accademico Internazionale 2008, Accademia Internazionale “Contea di Modica”.

2008 Verzella, Castiglione di Sicilia Nomina di Accademico conferita per meriti artistici, Accademia Internazionale “Il Convivio”.

2005 Modica Insignito del Titolo Onorifico di Senatore Accademico a Vita per meriti culturali acquisiti nel corso della sua Carriera Artistica, Accademia Internazionale “Contea di Modica”.

2005 Monreale Premio “La Coppa dell’Amore” 2004 con Diploma d’Onore Accademico rilasciato per meriti acquisiti, Accademia Internazionale “Contea di Modica”.

2004 Modica Attestato di Benemerenza Onorifica Accademica, rilasciato per il ventennale dell’Inaugurazione Ufficiale del 20° Anno della fondazione dell’Accademia Internazionale “Contea di Modica”, 06/01/84 – 06/01/04.

2004 Modica E’ inserito nell’Albo Accademico tab “C” dell’anno 2004 in qualità di Accademico d’Onore a Vita, Accademia Internazionale “Contea di Modica”, 1984 – 2004.

2004 Monreale Assegnazione Trofeo Universale Festa della Mamma 2004, Accademia Internazionale “Contea di Modica”, Sezione di Monreale.

2003 Modica Investitura Onorifica a “Cavaliere d’Onore della Croce d’Oro” dell’Accademia Internazionale Contea di Modica, Accademia Internazionale “Contea di Modica”.

2003 Antichissima città di Sutri Diploma Premio al Merito Culturale, C.D.A.P. – U.P.C.E. – Centro Divulgazione Arte e Poesia , Unione Pionieri della Cultura Europea.

2003 Modica Membro dell’Accademia Internazionale “Contea di Modica” con la qualifica di Accademico Associato.

2003 Modica Assegnazione del Titolo Onorifico di Accademico di Merito, quale Membro di Grande Prestigio, Accademia Internazionale “Contea di Modica”.

2002 Antichissima Città di Sutri Pioniere della Cultura Europea, C.D.A.P. – U.P.C.E. – Centro Divulgazione Arte e Poesia, Unione Pionieri della Cultura Europea.

2002 Antichissima Città di Sutri E’ iscritto nell’Albo dell’Unione Pionieri della Cultura Europea.

2002 Antichissima Città di Sutri E’ inserito nell’Archivio Operatori Culturali della Presidenza, C.D.A.P. – U.P.C.E.

2000 Reggio Calabria Cavaliere dell’Accademia Contea di Modica, Accademia Internazionale “Contea di Modica”.

2000 Reggio Calabria E’ inserito nell’Albo del Terzo Millennio, che l’Accademia Internazionale “Contea di Modica” ha istituito, nell’Anno Giubilare 2000.

1991 Firenze Titolo di Maestro Europeo con Medaglione Artistico, Accademia Toscana

Il Machiavello”.

1990 Firenze I° Trofeo Internazionale “Nicolò Machiavelli ” 1990, Accademia Toscana

Il Machiavello”.

1990 Firenze Diploma Accademico di Merito, Accademia Toscana “Il Machiavello”.

1987 Modica Diploma d’Onore Accademico “La Coppa dell’Amore”, Accademia Internazionale “Contea di Modica”.

1983 Arezzo Diploma d’Onore, 1° Biennale Città di Arezzo.

1983 Salsomaggiore Terme Diploma d’Onore, Ordine Internazionale Dei Volontari Per La Pace, Accademia Italia delle Arti e del Lavoro.

1982 Milano Conferimento Oscar “Leonardo da Vinci” 1982 per le Arti Figurative, Centro d’Arte Internazionale “l’Arco”.

1982 Castel Di Judica Francobollo d’Oro, 1° Estemporanea-Contemporanea di Pittura e Poesia.

1981 Soave Maestro insignito e conferimento Oscar per la pittura, 4° Trofeo Internazionale Città di Soave 1981.

1981 Caltagirone Ospite d’Onore, 2° Estemporanea Calatina di Pittura, Grafica e Scultura.

1980 Firenze E’ inserito nell’Kunsthistorisches Institut in Florenz, (Archivio per l’Arte Italiana del Novecento).

1980 Gela Membro Honoris Causa a vita C.D.A.P., Centro Divulgazione Arte e Poesia.

1980 Salsomaggiore Terme Nomina di Accademico con medaglia d’oro, Accademia Italia delle Arti e del Lavoro.

Manifestazioni e concorsi

2018 Grammichele XX Rassegna d’Arte Sacra Contemporanea – Santuario “Santa Maria

Maggiore del Piano”.

2012 Augusta Premio M.I.P.P. 1° Concorso di pittura “Il paesaggio italiano”.

2012 Torino 10° Concorso d’Arte Contemporanea e d’Avanguardia “Ad-Art” Gennaio 2012, -

( Attestato di Merito Artistico ).

2011 Modena Concorso on-line “La Tela Del Mese” di Dicembre, di Pittura&dintorni, –

( 2° Classificato).

2011 Roma Premio di Poesia e Narrativa “Il Natale dell’Accademia”, Associazione Culturale “Accademia Euromediterranea delle Arti”, – ( 3° Classificato ).

2011 Firenze Concorso Pittura di “PITTart” 27 Ottobre – 25 Novembre 2011, – ( 1° Classificato ).

2010 Modica 5° Edizione Trittico Accademico Premio “Poesia per la Pace”, Accademia Internazionale “Contea di Modica”, – ( 3° Classificato ).

2010 Modica 5° Edizione Trittico Accademico Premio “Arte Sacra”, Accademia Internazionale “Contea di Modica”, – ( Premiato ).

2010 Modica 5° Edizione Trittico Accademico Premio “Coppa di Natale”, Accademia Internazionale “Contea di Modica”, – ( Premiato ).

2010 Modena Concorso on-line “La Tela Del Mese” di Ottobre, di Pittura&dintorni, –

( 2° Classificato).

2009 Modica 4° Edizione Trittico Accademico Premio “Val di Noto”, Accademia Internazionale “Contea di Modica”, – ( 1° Classificato ).

2009 Modica 4° Edizione Trittico Accademico Trofeo “Amore e Amicizia”, Accademia Internazionale “Contea di Modica”, – ( 1° Classificato ).

2009 Modica 4° Edizione Trittico Accademico Trofeo “Coppa delle Coppe”, Accademia Internazionale “Contea di Modica”, – ( 2° Classificato ).

2009 Verzella, Castiglione di Sicilia Premio Internazionale Poesia e Arti figurative “Il Convivio 2009”, Accademia Inter.le “Il Convivio”- (Selezionato per l’inserimento nell’Antologia 2010).

2009 Modena Concorso on-line “La Tela Del Mese” di Agosto, di Pittura&dintorni.

2008 Ragusa 3° Edizione Trittico Accademico Premio “Contea di Modica”, Accademia Internazionale “Contea di Modica”, Sezione di Ragusa – ( Premiato ).

2007 Modica 2° Edizione Trittico Accademico Premio “Poesia per la Pace”, Accademia Internazionale “Contea di Modica”, Sezione di Ragusa – ( 2° Classificato ).

2005 Monreale Concorso Internazionale “Gaspare Cannata” edizione 2004, Accademia Internazionale “Contea di Modica”, Sezione di Monreale – ( 1° Classificato ).

2005 Monreale Concorso Regionale Trofeo delle 9 Province, per la Provincia di Catania, Accademia Internazionale “Contea di Modica”, Sezione di Monreale – ( 1° Classificato ).

2004 Modica 18° Edizione del Premio Internazionale “Arte Sacra e Poesia Religiosa”. Assegnato in occasione del 20° Anno Accademico, 06/01/84 – 06/01/04, Accademia Internazionale “Contea di Modica” – ( 3° Classificato ).

1993 Caltagirone Collettiva Avventura Artistica, “L’Ambiente, gli Artisti, il Ramarro”.

1988 Gela 1° Concorso Nazionale d’Arte Sacra di pittura , “Il Vangelo di San Giovanni” –

( Premiato ).

1987 Modica Concorso Regionale Premio “Val Di Noto”, Accademia Internazionale “Contea di Modica” – ( Premiato ).

1987 Grammichele Collettiva d’Arte Contemporanea, “Associazione AVIS”.

1986 Gela 1° Concorso di pittura “Il Vino e la Vite”.

1986 Gela Mostra Collettiva di Pittura “Artisti in Via Pisa”.

1986 Gela Estemporanea di Pittura “Gela e i suoi Monumenti”.

1982 Catania 1° Rassegna nazionale d’Arte ’82 – ( Premiato ).

1981 Milano XIII Rassegna Nazionale di Pittura Premio “Sant’Ambroeus” 1981 – ( Selezionato ).

1981 Ragusa Quinta Rassegna nazionale d’Arte contemporanea “Iblea 1981” – ( Selezionato ).

1981 Modica Collettiva “Grimaldiana di Pittura” Città di Modica.

1981 Mondello IV Estemporanea di Pittura su Mondello, Centro Culturale “Europa” Mondello. 1981 Piazza Armerina 1° Estemporanea di Pittura e Grafica, Città di Piazza Armerina.

1981 Caltagirone Prima Mostra di Pittura, Grafica e Scultura, “Dicembre Calatini Insieme 1981” ( Premiato ).

1980 Caltagirone Collettiva d’Arte Contemporanea “l’Arte ed i Giovani nel Calatino 1980”.

1980 Ragusa Premio dei Cinque, ( quarta edizione ) – ( 1° Classificato ).

1980 Ragusa Secondo incontro d’Artisti a Ragusa, – ( Premiato ).

1980 Arco 16° Premio Internazionale Pittura Fotografia Scout, – ( Premio Sezione Adulti ).

1980 Gela Trofeo d’Arte C.D.A.P. 2° edizione – ( Premiato ).

1980 Ragusa Premio S. Giovanni, ( quarta edizione ) – ( Selezionato ).

1979 Firenze III Biennale d’Arte moderna, “Botticelli” – ( Menzionato ).

1979 Santa Maria a Vico Concorso nazionale di pittura, “Premio Latte Matese ’79” –

( Selezionato ).

1979 Pordenone 1° Concorso internazionale di pittura, Giovanni Antonio Dè Sacchis detto

Il Pordenone” – ( Selezionato ).

1978 Avellino Incontro con l’Arte 1978, “La Trivella”.

1978 Modica 1° Premio internazionale “Amici di Quasimodo” Pittura B/N – ( Selezionato ).

1978 Caserta Premio Nazionale di Pittura e Grafica “Città di Caserta”, 2° Trofeo L. Vanvitelli –

( Premiato ).

1977 Arco 13° Premio Internazionale Pittura Fotografia Scout, – ( Premiato ).

1976 Arco 12° Premio Internazionale Pittura Fotografia Scout, – ( Menzionato ).

È stato menzionato e si è parlato di lui in

2012 Periodico telematico Ad-Art, portale d’Arte, Sezione Ospita un Artista –

Sito web: www.ad-art.it/OSPITA/OspitArtista3.htm

2011 Periodico telematico Pittura&dintorni… il tuo portale dell’Arte “Web Art Gallery”, Sezione Artisti – Dicembre 2011.

2011 Periodico telematico “PITTart” – il tuo portale d’Arte, Sezione Opere Artisti Contemporanei.

2010 Periodico telematico Pittura&dintorni… il tuo portale dell’Arte “Web Art Gallery”, Sezione Artisti – Ottobre 2010.

2009 Periodico telematico Pittura&dintorni… il tuo portale dell’Arte “Web Art Gallery”, Sezione Artisti – Agosto 2009.

2009 Trimestrale di Poesia Arte e Cultura “Il Convivio”, Aprile – Giugno ‘09 – Castiglione di Sicilia.

2004 Mensile di cultura, spettacolo, moda e annunci “Immagine magazine”, Gennaio ‘04 – Ragusa.

2004 Trimestrale di Poesia Arte e Cultura “Il Convivio”, Gennaio – Marzo ’04 – Castiglione di Sicilia.

2004 Bimestrale di Arti, Lettere, Scienze e Studi futuribili “Oggi Futuro”, Gennaio – Aprile ‘04 – Reggio Calabria.

1991 Periodico di Arte Cultura e Scienze “Accademia”, Febbraio ‘91 – Firenze.

1991 Catalogo “XII Estemporanea Calatina”, Tipolitografia Giovanni Messina – Caltagirone.

1990 Il Tirreno, – Firenze.

1990 Periodico di Arte Cultura e Scienze “Accademia”, Novembre ‘90 – Firenze.

1988 Studio ed esposizione permanente – Gela.

1987 Studio ed esposizione permanente – Gela.

1986 Studio ed esposizione permanente – Gela.

1985 Studio ed esposizione permanente – Gela.

1984 Studio ed esposizione permanente – Licata.

1984 Esposizione permanente – Caltagirone.

1983 Esposizione permanente – Licata.

1983 Studio ed esposizione permanente – Caltagirone.

1983 Mensile di Arti, Lettere e Scienze “La Bitta”, Marzo ‘83 – Milano.

1982 Studio ed esposizione permanente – Caltagirone.

1982 Rivista “Arte più Arte”, Gennaio – Aprile ‘82 – Verona.

1982 La Notte, Sabato 5 Giugno ‘82 – Milano.

1982 Catalogo “1° Rassegna nazionale d’Arte ’82” – Catania.

1981 Studio ed esposizione permanente – Caltagirone.

1981 Catalogo Stagione Artistico-Culturale 1980/81 “Eketla” – Grammichele.

1981 Giornale del Sud, Sabato 30 Maggio ‘81 – Catania.

1981 Giornale del Sud, Domenica 13 Dicembre ‘81 – Catania.

1980 Studio ed esposizione permanente – Caltagirone.

1980 Notiziario Presidenza C.D.A.P. “Arte e Società”, Settembre – Dicembre ‘80 – Gela.

1980 Notiziario Presidenza C.D.A.P. “Arte e Società”, Maggio – Agosto ‘80 – Gela.

1980 Notiziario Presidenza C.D.A.P. “Arte e Società”, Gennaio – Aprile ‘80 – Gela.

1980 La Sicilia, – Catania.

1979 Studio ed esposizione permanente – Caltagirone.

1979 Rivista d’arte e cultura “Eco d’Arte moderna”, Settembre – Ottobre ‘79 – Firenze.

1979 Catalogo concorso internazionale di pittura, – Giovanni Antonio Dè Sacchis detto

Il Pordenone” – Pordenone.

1979 Catalogo III Biennale d’Arte moderna “Botticelli” – Firenze.

1978 Studio ed esposizione permanente – Caltagirone.

1978 Periodico del Mezzogiorno “La Trivella”, Ottobre ‘78 – Avellino.

BIOGRAPHY

SALVATORE GERBINO A surrealist and traditional academic poet and painter. He was born in Caltagirone in 1958, where he still lives and works.

He divides his life between family, work, painting, poetry, photography and theater. He obtained his scientific maturity and completed technical studies for ceramics in Caltagirone, he attended the course of the Academy, Painting and Graphics section, school for correspondence – Rome. He has participated in important events and competitions of high cultural and artistic level, regional, national and international, obtaining numerous acknowledgments and acclaim from the public and critics. Member of qualified Juries.

He has been drawing and painting since 1970, he has dedicated himself to painting and graphic art at a very young age, preferring and enhancing cardboard, canvas, ceramics, gold leaf, wood, glass and silk over the years, passing with a creative spirit from pencil to charcoal, from oil to acrylic, from tempera to enamels, from pastels to clay, from china to watercolor. In 1977, he won his first prize at the 13th International Prize for Painting and Photography Scout – Arco (TN).

The poetry bewitches him as a boy but only as an adult seeks confrontation between critics and the public.

… In over forty years of “Artistic Experiences” in Gerbino we find an emptiness, protracted for years, marked by a strong life experience. The man’s drama is associated with the “personal” one that has accompanied him in the troubled artistic journey and which has been able to deliver today to the user a committed artist who eschews an easy-to-understand language to interpret the concerns of humanity, which through its memories and its technical expressiveness has continued to live in the horizon of its time-limit and has rediscovered new stimuli and current contents that, revisited with the filter of memory, has always been able to mix new, fantasy and reality and impressing the surface with a steady hand and a careful eye fixed on shaping the material, giving shape and roundness to the sudden and unexpected flat vision of the universe ….

In his paintings Gerbino, able to fascinate and arouse profound reflections, crosses the threshold of reality to grasp the existential, offering the observer a dreamlike dimension of his favorite subjects; lunar landscapes, trees, contortions of branches, flowers, paving stones, boulders, torn skies, plaintive faces, indefinable figures, crosses, birds …. With them, the works of Gerbino, give all the figurative and symbolic charm necessary to impose our attention by transmitting a visual message, which passes from the world of suffering to that of life in contrast with death, because in his art there is the silence of his soul, which opens and manifests emotion, anguish and passions.

Promoter and organizer of personal, collective and prize competitions of Arts and Letters, local, regional and national since 1980. Designer, designer and producer of theatrical sets and various shows. Creator and editor of catalogs, depliants, posters, posters and covers of books and magazines. Founding Member of the Calatina Academy of Arts, Letters and Theater.

They have dealt with its activities, critics and journalists through newspapers, specialized magazines, catalogs, radio and television.

His works are found in public and private collections.

AWARDS

2011 Reggio Calabria Appointment of “Leopardian Academician of Honor” for the elevated Humanistic and Social Dowels sign of Honor to the commitment, sacrifice and loyalty that distinguish it, Centro Studi Accademia Internazionale “G. Leopardi “.

2011 Reggio Calabria “Giovanni Paolo II” Culture Award for Arts and Letters, awarded for your Humanistic, Social and Cultural commitment by the “G. Leopardi “, in memory of the Holy Father in the year of Canonization.

2011 Lecce Assignment “Festival Arte 2011″ Trophy, “La Chimera” Cultural Association.

2008 Ragusa Awarding European Academic Honor Diploma of the “Nuova Rosa, Qualified European Artist” awarded by Academic Critics for inclusion in the 2008 International Academic Register, “Contea di Modica” International Academy.

2008 Verzella, Castiglione di Sicilia Appointment of Academician awarded for artistic merit, “Il Convivio” International Academy.

2005 Modica Awarded with the Honored Academic Senator Honored Title for cultural merit acquired during the course of her Artistic Care, “Contea di Modica” International Academy.

2005 Monreale “La Cup of Love” Award 2004 with Diploma of Honor Academic awarded for merits acquired, “Contea di Modica” International Academy.

2004 Modica Certificate of Academic Honoring Qualification, issued for the twentieth anniversary of the official inauguration of the 20th year of the foundation of the “Contea di Modica” International Academy, 06/01/84 – 06/01/04.

2004 Modica Is included in the Academic Register tab “C” d

Marin Federica

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

L’artista Federica Marin vive ed opera a Udine

Cell. 348.8249038

e-mail: federica.marin@fastwebnet.it

Attestato Archiviazione 2019 per sito

Federica Marin – Udine – L’albero secolare si erge verso l’alto in cerca della luce nella vitalistica linfa in un’atmosfera chiara e trasparente, dove la rosea luminosità interpreta l’incanto, attraverso l’estrinsecazione di un sentire interiore della natura come immedesimazione dell’uomo nel suo universo, mentre la visione si rivela di lirica e sognante fantasia, cogliendo barlumi di magica bellezza per un’inedita idea d’arte.

Carla d’Aquino Mineo

BIOGRAFIA

Architetto, Phd in Ingegneria civile e ambientale, fotografa e ricercatrice in ambito accademico.

Ha acquisito una solida formazione negli studi artistici, nella grafica pubblicitaria e nella fotografia ottenendo in questi settori importanti riconoscimenti.

Alla ricerca didattica-architettonica ha sviluppato in parallelo un percorso artistico personale sulla percezione visiva attraverso l’uso della macchina fotografica. Lo studio della tecnica fotografica iniziato in giovane età, alle scuole superiori, si è sviluppato successivamente con corsi professionali e workshop al Politecnico di Milano con maestri di settore come Piero Pozzi, Roberta Valtorta, Guido Guidi, Giovanni Chiaromonte, Mario Cresci, Paolo Rosselli.

Attraverso attente riprese fotografiche l’artista compie una trasfigurazione dell’immagine colta del paesaggio, sia naturale sia antropizzato. Gli elementi visivi compongono ritmi autonomi dal reale fino a sfiorare l’astrazione e le fotografie sembrano intrise di morbida sostanza pittorica.

I differenti temi affrontati negli anni (paesaggio, natura, città, architettura, moda, ecc..) rappresentano, comunque, dei passaggi emotivi di ricerca profonda sul significato dell’immagine ripresa e dei processi e sentimenti richiamati.

La realtà viene ribaltata nel suo riflesso in un gioco illusorio e ingannevole di apparenze, in un riverberarsi di specchi. Pare quasi che l’autrice, più che guardare all’esterno, si raccolga in se stessa a cercare una fantastica verità segreta che gli impasti di trame visive definite da campiture cromatiche a contrasto hanno il compito soltanto di suggerire. I paesaggi ripresi si contaminano, cambiano il loro volto e i soggetti oltrepassano il “confine del reale” creando un’estetica fortemente impattante. A queste visioni l’artista consegna la sua vibrante tensione al sogno. Lo spazio per Federica Marin è continua ricerca, analisi e scomposizione delle forme, è sensuale tattilità” (I. Deganis).

L’artista propone scenari intimi e allo stesso tempo surreali, caratterizzati contemporaneamente da familiarità e straniamento; utilizza la macchina fotografica come fosse la tavolozza di un pittore, rielaborando in studio ciò che coglie dalla realtà e restituendo delle immagini cariche di suggestioni liriche. La Marin introduce una dimensione prettamente pittorica e artigianale nella sfera di uno

strumento spesso accusato di freddezza e di riproducibilità industriale delle immagini, portando nell’opera uno scarto poetico dall’estetica e l’equilibrio orientale” (L. Nuvoli).

Quest’artista è un architetto. Lei sa guardare lo spazio e di questo capirne i significati e dedurre i significanti perché chi dello spazio fruisce possa trovarne il senso e lo scopo. Per questo le sue fotografie sono ripensate dopo gli scatti e come una pittrice li colora perché lo sguardo si perda in scenari conosciuti ma che la poetica di Federica rivela di nuovo…nelle sue opere è formidabile la sua capacità di osservare il dualismo tra infinito, profondità di campo, e i dettagli dei piani. Tutto diviene gioco psichedelico, come si fosse lì davanti a una meraviglia che non è straordinaria di per sé, è piuttosto unica, irripetibile perché l’arte di Federica l’ha fatta sua e ce la restituisce perché l’atonia e l’afonia di questo tempo finisca, finisca presto” (A. D’Atanasio).

Il procedimento tecnico e mentale alla base dell’elaborazione fotografica di Federica Marin è alla ricerca di sensazioni sempre nuove in stretto rapporto alla natura che diventa suggestivamente straniante quanto più viene emancipata dai binari più codificati della percezione” (V. Sgarbi).

La produzione fotografica è fortemente impressionata da una cultura ed una filosofia d’ampio spessore, ma non rifugge da un’appartenenza paesaggistica che è pretesto, comunque reale punto di riferimento, quanto meno a livello d’ispirazione” (L. Damiani).

L’artista ha approfondito questi percorsi artistici anche attraverso numerosi viaggi di studio in diversi paesi e continenti, oltre alle capitali europee, alla ricerca di nuove dimensioni e insolite prospettive. Numerosi sono, infatti, i viaggi in Europa, in India, in America, nel Medio Oriente, in Russia, in Cina, in Mozambico e nel nord Africa. Alla stampa tradizionale su carta fotografica sia in b/n che a colori si affianca la ricerca digitale su tela di grande formato e su supporti plastici.

Ha esposto in diverse personali e collettive in Italia e all’estero, ricordiamo tra le mostre degli ultimi anni:

2013/2015

 Collettiva “Passaggi”, Palazzo Reale di Budapest;

 collettiva, Rotonda del Metro Hall di Toronto (Canada);

 “Blue Zone”, evento collaterale alla 53 Biennale Arte di Venezia;

 personale “Sospensione”, Hotel Montana di Cortina d’Ampezzo (Bl);

personale “Riflessi”, Centro Culturale di Sciacca di Agrigento;

 personale “Rifrazioni e Riflessi”, Villa Manin di Passariano (Ud);

 collettiva “Vibrazioni”, Palazzo Pico di Fagagna (Ud);

 collettiva “NascereMorireNascere”, Spazio Espositivo Visionario di Udine, DARS, Udine;

 personale “Passaggi d’Estate”, Terrazza Mare di Lignano Sabbiadoro (Ud);

 personale “Dialogo”, rinomato Caffè Contarena di Udine;

 Palazzo Frisacco a Tolmezzo (Ud);

 personale “Tra Cielo e Terra”, Casa della Contadinanza del Castello di Udine in collaborazione con i Civici Musei (Ud);

 personale “Elena”, Villa de Brandis a San Giovanni al Natisone (Ud);

 personale “Emozioni”, Museo Etnografico di Sauris (Ud);

 collettiva “Foto d’Arte e Arte Digitale”, Galleria Artime, Udine;

 personale “Sogno d’Estate”, Casa di Padre Maria Turoldo a Sedegliano (Ud);

 “Arte Contemporanea”, collettiva Galleria Centro Storico di Firenze;

 “XVIII Salone d’Inverno”, Esposizione Internazionale d’Arte a Barcellona, Spagna;

 “Miami Meet Milano. International Art Exhibition” con il sostegno ed il patrocinio del Consolato Generale d’Italia a Miami a cura di Spoleto Arte, Miami, Florida.

 Partecipazioni fieristiche: Fiera d’Arte Contemporanea di Forte dei Marmi, di Forlì, di Bologna, di Padova e Perugia e Parma.

2016

 “Roma Calling”, Fondazione Venanzo Crocetti, Roma;

 “London Calling”, collettiva d’arte nella Crypt Gallery, Londra;

 “Pro Biennale” di Venezia, Palazzo Giustinian Faccanon, a cura di Vittorio Sgarbi, Venezia;

 “MonteCarlo Calling”, Hotel Metropole, Monte Carlo;

 “Spoleto Arte incontra Venezia”, a cura di Vittorio Sgarbi, Venezia;

 “Miami meet Milano. International Art Exhibition”, con il sostegno ed il patrocinio del Consolato Generale d’Italia a Miami a cura di Spoleto Arte, Miami, Florida

 “Olimpiadi dell’Arte” durante le Olimpiadi, Rio de Janeiro, Brasile

 “Luci, colori e forme dell’Arte Moderna”, Centro d’Arte San Vidal, Venezia.

2017

 “International Biennial of Contemporary Art”, 33 Contemporary Gallery Zhou Brothers, Art Center Foundation, Chicago;

 Esposizione Triennale di Arti Visive “Aeterna”, cura di Daniele Radini Tedeschi e Gianni Dunil, Complesso del Vittoriano-Ala Brasini, Roma;

 “Internazionale Italia Arte”, Museo MIIT, Torino;

 “Grazie Italia”, Mostra Internazionale d’Arte, a cura di Stefania Pieralice e Gianni Dunil, Palazzo Albrizzi Capello, Venezia;

“RomArt 2017”, Biennale Internazionale di Arte e Cultura, Stadio di Domiziano, Roma;

 “Festival dell’Arte”, Milano Art Gallery, Sanremo;

 “Pro Biennale” di Venezia, Palazzo Grifalconi Loredan, a cura di Vittorio Sgarbi, Venezia;

 “Esperienze visive”, Galleria Mamo, Milano;

 mini-personale “Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea. Spoleto Arte”, a cura di Vittorio Sgarbi, Palazzo Leti Sansi, Spoleto;

 “Spoleto Arte verso Caravaggio”, Hotel Hilton, Malta;

 “Colori d’Autunno”, Galleria Città di Padova, Ass.ne Culturale Artistica, Padova;

 “Biennale Milano-International Art Meeting”, Biennale Internazionale d’Arte, Brera Site, Milano, 2017;

 “Miami Meet Milano. International Art Exhibition” a Miami con il sostegno ed il patrocinio del Consolato Generale d’Italia a Miami, Miami, Florida;

 “Torino Capitale Europea del Turismo 2017”, Museo MIIT, Torino

 “Perugia Contemporanea”, Ipso Art Gallery, Italia Arte, Perugia.

2018

 personale “FotoGraffi”, Hotel Piram, Roma;

 personale, “Luce, Vita, Pace”, Pà Mairlan, Sauris di Sopra (Ud);

 personale, “Sentieri”, Borgo degli Elfi, Velt di Sauris di Sotto (Ud);

 personale “Liquida bellezza”, Wolf, Sauris di Sotto (Ud);

 personale, “Luce, Vita, Pace”, Righarhaus e Pà Pakrhaizar, Lateis (Ud);

 “Photo Week Milano”, vincita concorso fotografico nazionale, Circuiti Dinamici Fotografia, Milano;

.“Sconfini”, mostra collettiva, Scuola Grande di San Teodoro, Venezia;

 “Realtà e immaginazione”, collettiva Galleria Città di Padova, Comune di Padova;

 “Arte libera tutti”, Arte Borgo Gallery, PromArte, Roma;

 “Arte in viaggio nel Regno delle 2 Sicilie”, Galleria Mamo, Palermo

 mini-personale “Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea. Spoleto Arte”, a cura di Vittorio Sgarbi, Palazzo Leti Sansi, Spoleto;

“Pro Biennale” di Venezia, Scuola Grande di San Teodoro e Palazzo Grifalconi Loredan, Spoleto Arte, a cura di Vittorio Sgarbi, Venezia;

 “BAC 2018 – Biancoscuro Art Contest”, 1 Premio Concorso Internazionale d’Arte, Monte Carlo Bay Resort, Monte Carlo;

 “Padiglione Europa”, Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea, con il supporto della Camera dei Deputati e del Parlamento Europeo, a cura di Gianni Dunil e Nevia Capello, Palazzo Albrizzi Capello, Venezia;

 “Premio Modigliani”, Palazzo Leti Sansi, Spoleto Arte, Spoleto;

 “MAG 2018”, Salone Internazionale d’Arte Contemporanea, Montreux Art Gallery, Svizzera;

 “PaviArt”, Mostra Mercato al Palazzo delle Esposizioni di Pavia;

 “First International Exhibition in Paris by Galleria Farini Concept. From Bologna to Paris”, Collettiva Internazionale d’Arte, Galleria Farini, Parigi.

2019

 “Arte informale e digitale”, collettiva Galleria Art Time, Udine;

 “Arte a Palazzo. In mostra con i grandi maestri”, evento collaterale Arte Fiera Bologna, ospite d’onore Vittorio Sgarbi, Galleria Farini, Palazzo Fantuzzi, Bologna;

 “A Timeless Mood”, Museo Micro Arti Visive, Roma;

 “Innamorarsi dell’Arte”, collettiva Galleria Art Time, Udine;

“L’arte tra sogno e realtà”, Collettiva Scuola Grande di San Teodoro, Venezia;

 “Art Expo Galleria Farini a Londra”, Collettiva Internazionale alla Arthill Gallery, Londra;

 “Arte Genova”, Galleria Farini, Genova;

 “Presentazione Atlante dell’Arte De Agostini”, incontro con gli artisti presenti sul catalogo al Museo Ara Pacis e all’Università La Sapienza, gruppo Start, Roma 15 febbraio 2019;

 “3 Biennale de Arte Barcellona”, Esposizione Internazionale d’Arte al Museo Europeo d’Arte Moderna di Barcellona, Art Now, Barcellona.

PREMI NAZIONALI, INTERNAZIONALI E RICONOSCIMENTI

 “Premio alla Carriera”, IV Edizion, Ass. Galleria Centro Storico di Firenze, 2014;

 Riconoscimento “Artista contemporaneo nel Mondo”, Montecarlo, 2016;

 Riconoscimento “Artista contemporaneo nel Mondo”, Londra, 2016;

 “Premio Monte Carlo”, Hotel Metropol, Monte Carlo;

“Premio Margherita Hack”, Palazzo Leti Sansi, Spoleto, 2017;

 “Premio Biennale Milano-International Art Meeting”, Biennale Internazionale d’Arte, Brera Site, Milano, 2017;

 “Attestato di merito conferito all’artista Federica Marin”, dal prof. Daniele Radini Tedeschi, Palazzo Albrizzi Capello, Venezia, 2017;

 “Premio Sgarbi”, Palazzo Leti Sansi, Spoleto, 2018;

 “Premio Canaletto”, Scuola Grande di San Teodoro, Venezia, 2018;

 “Premio Modigliani”, International Art Prize, Palazzo Leti Sansi, Spoleto, 2018;

 “Premio Critici per un giorno”, vincita del contest nazionale su FB creato nel 2018 dal prof. Daniele Radini Tedeschi;

 Inaugurazione Biennale di Venezia, Padiglione Guatemala, con il prof. Daniele Radini Tedeschi e la dott.ssa Stefania Pieralice, Palazzo Albrizzi Capello, Venezia;

 “Primo Premio Fotografia”, Concorso Internazionale d’Arte, sezione fotografia, Biancoscuro Art Contest, Monte Carlo, 2018;

 “Premio alla Carriera”, Camera dei Deputati, Start, Roma, 2018

Eventi di particolare rilievo nel 2018 sono stati la presenza dell’artista al “Padiglione Europa”, Esposizione Internazionale d’Arte Contemporanea a Venezia, a cura del prof. Daniele Radini Tedeschi, della dott.ssa Stefania Pieralice, del prof. Gianni Dunil e della dott.ssa Nevia Capello; il “Primo Premio al Concorso d’Arte Internazionale”, sez. Fotografia, premiazione a Montecarlo; il “Riconoscimento alla Carriera artistica” a Roma, alla Camera dei Deputati al Parlamento Italiano in mondovisione nell’autunno del 2018.

Anche per il 2019 ci sono per Federica Marin, alcuni appuntamenti molto importanti. A Roma, è prevista la sua partecipazione per la presentazione ufficiale dell’Atlante dell’Arte Contemporanea, edito dalla De Agostini. Per questa significativa pubblicazione sono stati selezionati 800 artisti ( tra i quali la Marin) dal 1950 ad oggi per rappresentare l’arte internazionale contemporanea. Inoltre l’artista è stata selezionata a livello nazionale per una trasmissione televisiva interamente dedicata alla sua produzione artistica. L’intervista a cura della critica d’arte Giorgia Cassini verrà diramata su numerose emittenti televisive nazionali e su SKY in streaming mondiale.

CATALOGHI E PUBBLICAZIONI

 L’artista è presente sui seguenti Cataloghi d’Arte nazionali e internazionali:

 CAM n.49, Catalogo Arte Mondadori, ed. Mondadori, Milano, 2013;

 CAM n.50, Catalogo Arte Mondadori, ed. Mondadori, Milano, 2014;

 CAM n.51, Catalogo Arte Mondadori, ed. Mondadori, Milano, 2015;

 CAM n.52, Catalogo Arte Mondadori, ed. Mondadori, Milano, 2016;

 CAM n.53, Catalogo Arte Mondadori, ed. Mondadori, segnalazione critica Comitato Scientifico (lettera C), Milano, 2017;

 CAM n.54, Catalogo Arte Mondadori, ed. Mondadori, segnalazione critica Comitato Scientifico (lettera C), Milano, 2018;

 “Collezione Arte Contemporanea. Edizione EXPO’ 2015”, ed. Sea Italia, distribuzione Italia, Russia e Cina, ed. Maggioli, 2015;

 “Artisti d’Italia”, Orizzonte Italia, distribuzione Italia, Russia e Cina,ed. Maggioli, 2018;

 “Artisti d’Italia”, Orizzonte Italia, distribuzione Italia, Russia e Cina,ed. Maggioli, 2019;

. “Biancoscuro Art Magazine n.31”, pubblicazione articolo con critica a cura di Daniele Malabaila, dicembre 2018/gennaio 2019;

 “Biancoscuro Art Magazine n.32”, pubblicazione articolo con critica a cura di Mario Gambatesa, febbraio/marzo 2019;

 “Scrivendo d’Arte”, appunti d’Arte figurativa in Friuli Venezia Giulia, Vito Sutto, Circolo Culturale Il Cole, Chiandetti Editore, 2002 ;

 “Fotografi in Toscana”, di Fabrizio Borghini, a cura di Toscana Cultura, ed. Masso delle Fate, 2014;

 “Fotografi in Toscana”, di Fabrizio Borghini, a cura di Toscana Cultura, ed. Masso delle Fate, 2016;

 Catalogo “ArtTime”, online e di prossima pubblicazione cartacea, 2019 (catalogoarttime.net);

 “OI-Speciale eccellenze italiane”, distribuito a Mosca e nelle capitali del Nord Europa, presenza come unica fotografa in un gruppo ristretto di artisti italiani selezionati per rappresentare lo stile italiano nell’arte contemporanea, 2017;

 “Cahier d’Art”, speciale selezione di artisti contemporanei sul mensile Arte della Mondadori, 2018;

 “Cahier d’Art”, speciale selezione di artisti contemporanei sul mensile Arte della Mondadori, 2019;

 “Arte”, pubblicazione dell’opera “Confini I”, marzo 2019, ed. Mondadori;

 “Atlante dell’Arte Contemporanea”, ed. De Agostini, 2019.

La sua arte è presente al MIIT di Torino, Museo Internazionale Italia Arte.

La sua produzione artistica è descritta in dettaglio sull’Atlante dell’Arte Contemporanea della De Agostini, in uscita a febbraio del 2019, volume curato dal gruppo Start di Roma. Tale catalogo è stato realizzato con il coordinamento scientifico del prof. Daniele Radini Tedeschi, della dott.ssa Stefania Pieralice e dal prof. Gianni Dunil, verrà presentato ufficialmente con un programma di conferenze internazionali all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e al Museo dell’Ara Pacis di Roma.

Critici, storici e giornalisti che si sono occupati dell’artista: Licio Damiani, Isabella Deganis, Vito Sutto, Giancarlo Biasco, Natale Zaccuri, Gianfranco Ellero, Renato Manera, Elena Viotto, Fabrizio Borghini, Michela Zanutto, Elena Gollini, Lara Nuvoli, Alberto D’Atanasio e Vittorio Sgarbi.

Federica Marin lavora a Udine come architetto, ricercatrice in ambito accademico e fotografa d’arte.

BIOGRAPHY

Architect, Phd in Civil and Environmental Engineering, photographer and researcher in the academic field.

He has acquired a solid background in artistic studies, advertising graphics and photography, obtaining important acknowledgments in these sectors.

In the educational-architectural research he developed a personal artistic path in parallel on visual perception through the use of the camera. The study of photographic technique started at a young age, in high schools, has subsequently developed with professional courses and workshops at the Milan Polytechnic with masters such as Piero Pozzi, Roberta Valtorta, Guido Guidi, Giovanni Chiaromonte, Mario Cresci, Paolo Rosselli.

Through careful photographic shooting the artist makes a transfiguration of the cultured image of the landscape, both natural and anthropized. The visual elements compose autonomous rhythms from the real up to touch abstraction and the photographs seem imbued with soft pictorial substance.

The different themes tackled over the years (landscape, nature, city, architecture, fashion, etc. ..) represent, however, emotional passages of deep research on the meaning of the image and the processes and feelings recalled.

“The reality is reversed in its reflection in an illusory and deceptive game of appearances, in a reverberation of mirrors. It seems almost as if the author, rather than looking outside, is gathering herself in search of a fantastic secret truth that the mixtures of visual plots defined by contrasting color backgrounds have the sole task of suggesting. The landscapes are contaminated, they change their face and the subjects go beyond the “border of the real”, creating a strongly impacting aesthetic. To these visions the artist delivers his vibrant tension to the dream. The space for Federica Marin is continuous research, analysis and decomposition of forms, and sensual tactility “(I. Deganis).

“The artist proposes intimate and at the same time surreal scenarios, characterized at the same time by familiarity and estrangement; he uses the camera as if it were a painter’s palette, reworking in the studio what he perceives from reality and returning images full of lyrical suggestions. The Marin introduces a purely pictorial and artisanal dimension in the sphere of one

an instrument often accused of coldness and industrial reproducibility of images, bringing in the work a poetic difference from aesthetics and oriental equilibrium “(L. Nuvoli).

“This artist is an architect. You know how to look at space and understand its meanings and deduce the signifiers so that those in space can find their meaning and purpose. This is why his photographs are redesigned after the shots and as a painter colors them because the look is lost in known scenarios but that the poetry of Federica reveals again … in his works is his formidable ability to observe the dualism between infinity, depth of field, and details of the plans. Everything becomes a psychedelic game, as if you were there before a marvel that is not extraordinary in itself, it is rather unique, unrepeatable because the art of Federica has made it his own and gives it back to us because the atony and the aphony of this time ends, it will end soon “(A. D’Atanasio).

“The technical and mental process at the base of Federica Marin’s photographic elaboration is in search of ever new sensations in close relation to nature that becomes suggestively alienating the more emancipated from the most codified tracks of perception” (V. Sgarbi).

“The photographic production is strongly impressed by a culture and a philosophy of great depth, but it does not shy away from a landscape belonging that is a pretext, anyway a real point of reference, at least in terms of inspiration” (L. Damiani).

The artist has deepened these artistic paths also through numerous study trips in different countries and continents, in addition to European capitals, in search of new dimensions and unusual perspectives. In fact, there are many trips to Europe, India, America, the Middle East, Russia, China, Mozambique and North Africa. The traditional print on photographic paper in both b / w and color is accompanied by digital research on large-format canvas and on plastic supports.

He has exhibited in several solo and group exhibitions in Italy and abroad, we remember among the exhibitions of recent years:

2013/2015

Collective “Passages”, Royal Palace of Budapest;

collective, Round of the Metro Hall in Toronto (Canada);

“Blue Zone”, a side event at the 53rd Venice Art Biennale;

personal “Suspension”, Hotel Montana in Cortina d’Ampezzo (Bl);

personal “Riflessi”, Cultural Center of Sciacca of Agrigento;

“Rifrazioni e Riflessi” personal exhibition, Villa Manin di Passariano (Ud);

collective “Vibrations”, Palazzo Pico di Fagagna (Ud);

collective “NascereMorireNascere”,

 

Martin Raffaele

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

Il maestro Raffaele Martin vive ed opera a Padova

Cell. 320.2989926

e-mail: vendite@daracablaggi.it

Attestato Archiviazione 2019 per sito

Raffaele Martin – Padova – Nella narrazione allusiva, quanto, onirica risalta un movimento rappresentativo che è insito nella pittura, mentre avanza in passo lieve una giovane donna in visione liberty come simbolo di armoniosa bellezza, delicatamente coperta da chiome fluenti ed immersa nella natura che sublima l’incanto del reale, stagliandosi dal supporto materico, tra tenue tonalità in magica fusione, in cui aleggia il sogno per un’inedita idea d’arte.

Carla d’Aquino Mineo

BIOGRAFIA

Raffaele Martin, nato a Padova nel 1946 si è diplomato alla Scuola di Pittura e Scultura. Allievo di Antonio Strazzabosco è maestro d’arte in pittura, scultore ed affreschista. Restauratore dell’affresco, è stato allievo del prof. Mori. Predilige raffigurare nei suoi dipinti nature morte, fiori, paesaggi e figure con diversificate tecniche, tra cui olio, tecnica mista, gesso e marmo.

RASSEGNE D’ARTE

Mostre: 1987 Galleria La Cupola, PD; 1990 Galleria La Telaccia, TO;

2000 Galleria Prato della Valle, PD; 2002 Galleria Ribalta, PD;

2016 Winter Art, UD; 2018 Venezia Art Expo, VE;

International Art Exhibition, PA;

Critici: Lidia Maggiolo, Carla Russer, Edy Greco, Antonio Caggiano.

Onorificenze: 1° premio Trofeo Gaetano Genco, Premio Città di Vigonza,

Premio Padova Colore.

L’Arte di ingentilire l’immagine trova corrispondenza sia nella tecnica pittorica quanto in quella incisoria come all’esame delle opere di Martin Raffaele.

Gli aspetti determinanti della sua arte appaiono, infatti, improntati a questa maniera di rappresentare ed allora, fra colori, disegno, incastro, lastre e tecnica mista, nascono fiori o figure abilmente disegnati e anche nell’autentica oggettistica di un ovale nobiliare.

C’è in siffatta maniera di rappresentare la magia delle antiche radici della costruzione artistica che razionalizzata nel moderno stabilisce tensione e memoria. Una pittura che si coniuga nel tempo, collegandosi alla raffinatezza di un modo culturale romantico di significare.

Tecnica molto curata, sottigliezza ed eleganza del dettaglio, riproduzioni oggettivate: sono ulteriori aspetti determinanti dell’arte segnica e calcografica di Martin”.

Antonio Caggiano

BIOGRAPHY

Raffaele Martin, born in Padua in 1946, graduated at the School of Painting and Sculpture. Antonio Strazzabosco’s pupil is a master of art in painting, sculptor and fresco painter. Restorer of the fresco, he was a student of prof. Mori. He prefers to depict in his paintings still lifes, flowers, landscapes and figures with diversified techniques, including oil, mixed technique, plaster and marble.

ART REVIEWS

Exhibitions: 1987 Galleria La Cupola, PD; 1990 Gallery La Telaccia, TO;

2000 Prato della Valle Gallery, PD; 2002 Galleria Ribalta, PD;

2016 Winter Art, UD; 2018 Venice Art Expo, VE;

International Art Exhibition, PA;

Critics: Lidia Maggiolo, Carla Russer, Edy Greco, Antonio Caggiano.

Honors: 1st Prize Gaetano Genco Trophy, Città di Vigonza Award,

Padua Color Award.

The art of softening the image is matched both in the pictorial technique and in the engraving technique as if it were an examination of the works of Martin Raffaele.

The decisive aspects of his art appear, in fact, marked by this way of representing and then, between colors, design, interlocking, slabs and mixed technique, are born cleverly drawn flowers or figures and also in the authentic objects of a noble oval.

There is such a way to represent the magic of the ancient roots of artistic construction that rationalized in the modern establishes tension and memory. A painting that combines itself over time, connecting to the refinement of a romantic cultural way of signifying.

Very accurate technique, subtlety and elegance of the detail, objectified reproductions: these are further determining aspects of Martin’s sign and calcography art “.

Antonio Caggiano

Lunian Elvio

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

Il maestro Elvio Lunian vive ed opera a Venezia

Cell. 349.7305497

e-mail: lunianelvio@libero.it

Attestato Archiviazione 2019 per sito

BIOGRAFIA