Masala Emanuela

012

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

002

GLI AUTORI DELLA STORIA

L’artista Emanuela Masala vive ed opera a Milano

Cell. 333.7909776

e-mail: emaemamasala@yahoo.it

Attestato Archiviazione 2019 per sito

BIOGRAFIA

Nata a Milano e innamorata dell’arte fin da piccola, ho chiesto la prima tela all’età che ho imbrattato simulando un Monet mal riuscito!
Da quel piccolo trauma infantile ho ricominciato a dipingere all’età di quindici anni nell’atelier di Giuliana Ranghieri dove facevo “la garzona di bottega”per barattare la quota del corso di pittura.

Dopo un anno di scuola il mio carattere ribelle e la mia fame di libertà mi hanno portato a proseguire nell’arte in modo autodidatta e sperimentale. Nel corso degli ultimi vent’anni ho cambiato diversi stili, ho organizzato piccole esposizioni e lasciato opere in ogni luogo che ho esplorato, come Messico, India.

Per me dipingere è entrare in contatto con la parte più profonda del mio essere, è un viaggio dell’Anima che dischiude le ali per incontrare ciò che è infinito e ineffabile. Osservo la tela e sento i colori: è sempre questo l’inizio di un nuovo lavoro, raramente ho la visione di ciò che nascerà perché si crea tutto attimo per attimo e tutto evolve senza passare dalla mente.

La tecnica è mista e nell’ultimo periodo ho utilizzato molto le cortecce degli alberi trovate per terra nell’oasi del mio parco delle cave a Milano. Madre Terra è sempre fonte d’ispirazione.
Allego questo video realizzato nel 2015, esattamente un anno prima della nascita di mia figlia, l’opera che si vede è una composizione di due tele e va osservata anche nella parte del retro.

Non amo scrivere di me, dare nomi alle mie opere e fare cataloghi solo spero di comunicare ciò che sento ciò che vedo, da cuore a cuore
Emanuela Masala

BIOGRAPHY

Born in Milan and in love with art from an early age, I asked for the first canvas at the age that I smeared, simulating a failed Monet!
From that small childhood trauma I started painting again at the age of fifteen in the atelier of Giuliana Ranghieri where I was doing “la garzona di bottega” to trade the share of the painting course.

After a year of school, my rebellious character and my hunger for freedom led me to pursue art in a self-taught and experimental way. Over the last twenty years I have changed different styles, organized small exhibitions and left works in every place I have explored, such as Mexico, India.

For me painting is to get in touch with the deepest part of my being, it is a journey of the Soul that opens its wings to meet what is infinite and ineffable. I look at the canvas and feel the colors: this is always the beginning of a new work, I rarely have a vision of what will be born because everything is created moment by moment and everything evolves without passing from the mind.

The technique is mixed and in the last period I used a lot of the bark of the trees found on the ground in the oasis of my park of the quarries in Milan. Mother Earth is always a source of inspiration.
I enclose this video made in 2015, exactly one year before my daughter’s birth, the work that is seen is a composition of two canvases and should also be observed in the back part.

I don’t like to write about myself, give names to my works and make catalogs, I only hope to communicate what I feel, from heart to heart
Emanuela Masala