Calabrò Antonino Pasquale

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

Il maestro Antonino Pasquale Calabrò vive ed opera a Roma

Cell. 347.0005617

e-mail: ap.calabro@tiscali.it

Sito web http://antoninocalabro.altervista.org/

Attestato Archiviazione 2018 per sito

BIOGRAFIA

 Antonino Pasquale Calabrò nato nel 1948 è laureato in Sociologia.

Di origine calabrese ha sempre vissuto a Roma.

Capostazione dal 1976 al 1986, poi presso la Direzione Generale FS. Dal 1989 ha lavorato nel mitico “Ufficio Regolamenti”.
Ha pubblicato numerosi articoli sulla “Tecnica Professionale” riguardanti tematiche regolamentari.
Ha creato nel 2001, nello spazio del sito web FS assegnatogli “Il Quadro Normativo” della circolazione diventando ben presto il riferimento normativo generale di tutti i ferrovieri interessati alla circolazione ferroviaria.
Tale sito web è stato indicato dalla -Commissione Europea- quale ideal type ovvero il modello per le altre ferrovie europee. In quiescenza dal 2010.

Ha sempre dipinto, fin da giovinetto, studiando e coltivando una passione ed interesse nell’arte pittorica.

Rivendica una svolta dopo aver letto il libro sul Caravaggio di Roberto Longhi edito nel 1968.

L’andata in pensione del 2010 ha consentito una continuità lavorativa significativa nella pittura partecipando a mostre, collettive ed eventi riscuotendo apprezzamenti inaspettati.

Percorre le strade dell’arte concettuale fino ad approfondire gli sviluppi teorici di Gino De Dominicis dove la rappresentazione artistica richiama la sua storia al fare dell’“Artiere”. Riprende pertanto la raffigurazione classica nell’intento di tradurre i concetti in svolgimenti comprensibili.

“Argan, sottolinea che dall’ottocento finisce l’epoca del “racconto pittorico” pur sussistendo in modalità e tematiche diverse. Appaiono i circoli di appartenenza, le scuole, le aggregazioni teoriche, e le manifestazioni artistiche si esprimono sempre più in senso individualistico. Permane una classicità del fare arte: il mestiere è sempre rispettoso e si richiama alle sue origini nelle modalità espressive. L’arte concettuale a cui mi richiamo giunge con Kosut a concepire opere di natura mentale ed intellettuale in cui il manufatto non assume l’importanza primaria. Essenza, immagine, e linguaggio sono e diventano i tre nuovi modi di definire la realtà. Il periodo degli anni 60 ed oltre è fortemente influenzato da tale sintesi e sfoceranno interpretazioni dell’arte tra le più variegate (arte povera, Minimal art, Op art ecc.); in Italia Manzoni, Burri, De Dominicis. Solo quest’ultimo si pose però la problematica del “fare” riprendendo le fattualità classiche del saper fare, un disegno, una scultura, un dipinto. Ho vissuto, a volte inconsapevolmente, l’arte concettuale in molti dipinti (vedi le “marine” e il “Primo racconto”) ed ho continuato ad esprimere le mie – concettualità – insistendo comunque nello studiare ed approfondire le tecniche pittoriche di chi ci ha preceduto con l’idea ad esempio di tradurre concetti quali i “Tagli di Fontana” traducendoli e riportandoli in una rappresentazione che comunque appaia di per sé comprensibile e spero gradevole. Ritengo, in sostanza, che si possa fare arte che risulti piacevole e comprensibile alla vista pur portando avanti problematiche e complessità teoriche di difficile assimilazione.
Tecniche: matita, sanguigna, carboncino, pastello, acquerello, tempera, olio, acrilico.

Partecipazioni e riconoscimenti:

Diploma di merito – 10ª Biennale d’arte internazionale – Sale del Bramante 2014

Diploma d’Autore – Premio Primavera 2015

Targa vincitore – Premio Primavera 2015

Diploma d’Autore – Premio Arte d’Autunno 2015

Selezione per 11ª Biennale d’arte internazionale – Città di Bagnara Calabra 2015

Diploma di merito – 11ª Biennale d’arte internazionale – Sale del Bramante 2016

Diploma d’Autore – Premio Primavera 2016

Diploma d’Autore – Premio Arte d’Autunno 2016

Selezione per 11ª Biennale d’arte internazionale – Città di Bagnara Calabra 2016

Premio Arte 2017 – semifilanisti Giuria Premio Cairo – Giorgio Mondadori

Premio Capitolium 2017 – Sale del Bramante

Artisti in piazza – Città di Bagnara Calabra 2017

Diploma d’Autore – Luci di Natale 2017

Diploma d’Autore – Premio Capitolium 2018

Attestato di merito artistico – Roma Caput mundi 2018