Longo Veronica

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

L’artista Veronica Longo vive ed opera a Pozzuoli (NA)

Cell. 333.2191113

e-mail: controsegno@libero.it

www.veronicalongo.com

Attestato Archivio 2018 per sito

BIOGRAFIA

Veronica Longo nasce a Napoli il 20 marzo 1976 e vive per quattro anni in Brasile, a San Paolo, prima di trasferirsi a Pozzuoli (Napoli), dove ora risiede. Inizia a disegnare a due anni e da allora non si è mai fermata.

Nel 1994 si diploma in Grafica Pubblicitaria e Fotografia all’Istituto Statale d’Arte Umberto Boccioni di Napoli e s’iscrive alla Facoltà di Lettere e Filosofia della Federico II.

Nel 1999 vince la Borsa di Studio Erasmus, della durata di nove mesi, presso l’Università di Reading (Inghilterra) e prepara la tesi in Storia della Critica d’Arte, sui Disegni di pittori napoletani del Seicento in collezioni private coeve, all’Ashmoleum Museum di Oxford.

Nel 2003 conclude il suo percorso universitario laureandosi in Lettere Moderne indirizzo Storico Artistico, ma già dal 2001 al 2004, frequenta la Scuola Libera del Nudo e il Corso di Tecniche Incisorie presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli, scoprendo così la sua passione per l’incisione.

Nel 2003-04 frequenta il corso di Digital Design all’Istituto Superiore di Design di Napoli e in seguito s’iscrive al Biennio Specialistico in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo, sezione Grafica d’Arte, all’Accademia di Belle Arti di Napoli.

Nel 2005 partecipa al seminario Tra tradizione e sperimentazione, tenuto da Nicola Sene, Rina Riva e Riccardo Licata all’Atelier Aperto di Venezia, dove prepara la tesi sperimentale, dal titolo Dieci giorni all’Atelier Aperto di Venezia, con la quale consegue il Diploma di Laurea di II Livello nel 2006.

Dal 2006 al 2010, ritorna frequentemente all’Atelier Aperto di Venezia per aggiornarsi ulteriormente sull’incisione sperimentale e anche sulle tecniche della fotoincisione.

Nel 2012 pubblicano il suo scritto Nuove Tecniche Incisorie Sperimentali, aggiornamento al testo di Rina Riva Tecniche Incisorie Sperimentali (1993), edito per i tipi del Centro Internazionale della Grafica di Venezia.

Nel 2014 apre ufficialmente la galleria e la stamperia di grafica d’arte Controsegno curando, anche in quel caso, le mostre con relativi cataloghi Numero Uno Stampa2, a cui aderiscono ben 120 incisori da tutto il mondo. Nello stesso periodo seguono, oltre a una serie di esposizioni, diverse conferenze e workshop dedicati esclusivamente all’incisione. È inoltre nominata commissario esterno per gli eventi internazionali Global Print 2015 e la Bienal Internacional de Gravura do Douro 2016, entrambi in Portogallo.

Nel 2016 approfondisce le tecniche d’incisione atossica, denominate Grabado verde, con l’ideatrice delle stesse, la maestra cilena Maria Angélica Mirauda e riceve l’incarico, per l’anno 20016-17, come docente di II fascia in Grafica d’Arte e Tecniche dell’incisione presso l’Accademia di Belle Arti di L’Aquila.

Nel 2017 è tra le artiste selezionate per il festival delle arti IIIAF 2017 – Indira International Imprint Arts Festival in India ed è invitata ad aderire al 4 International Artsymposium in Voitsberg 2017 in Austria. Inoltre, è nominata docente di ruolo per la classe di concorso Discipline grafico-pubblicitarie presso gli Istituti superiori.

Nel 2018 è invitata dall’artista Maja Franković ad aderire all’Artist Residence Brseč (Croazia), dove realizza un portfolio con tre litografie su pietra.

Al momento lavora come curatrice di mostre/eventi con artisti italiani e stranieri ed è incisore e stampatore a Napoli, gestendo in proprio l’Atelier Controsegno, dove svolge corsi di formazione e specializzazione sulla grafica d’arte e realizza edizioni e cartelle personali o per conto di altri.