Arte di Maria Stella Polce

001

002

ARCHIVIO STORICO UNIVERSALE DELLE BELLE ARTI DEL CENTRO ACCADEMICO MAISON D’ART DI PADOVA

Polce 2 forse

Maria Stella Polce – Francavilla al mare – Chieti

BIOGRAFIA

Docente presso il M.P.I., Maria Stella Polce (n. 1951) è di origine abruzzese ma ha girato tutta l’Italia prima di trasferirsi definitivamente nella sua terra d’origine.

Artista poliedrica, fin da bambina ha mostrato la sua passione per l’arte dipingendo principalmente paesaggi, animali, fiori ecc, con un genere realistico.

Dai 20 anni in poi, ha iniziato quindi a dipingere con i colori ad olio su tela (autodidatta), ed ha partecipato alle prime mostre e collettive, ottenendo premi e consensi.

Dalla personalità molto sensibile e con tanta sete di conoscenza, fin da giovanissima è stata affascinata da letture riguardanti il mistero, il paranormale, il rapporto tra l’uomo, Dio e l’universo, i cosiddetti “miracoli”, e quindi le filosofie orientali con i loro Maestri, le religioni, l’ipnosi regressiva, la fisica quantistica, l’ufologia, l’esistenza dell’anima, la vita dopo la morte, lo scopo della vita, ecc., tematiche , queste, che l’hanno portata a leggere centinaia di libri, influenzando anche il contenuto di alcune sue opere successive.

Dopo un lungo periodo di ricerca e sperimentazioni artistiche, con varie tecniche e materiali, (tra cui pastelli ad olio, acrilici, acquerelli, tempere, pittura su vetro, collages, tecniche miste ecc.), è stata la scoperta dei frattali, dall’anno 2000 in poi, che ha cambiato radicalmente il suo modo di fare arte, aderendo alla corrente artistica del Frattalismo . Dai frattali, infatti, da lei realizzati al computer, è riuscita a far emergere, dipinti col pennello virtuale guidato dal mouse, cavalli, figure femminili, paesaggi ed altro, con una tecnica di fusione tra il frattale e ciò che vi è dipinto al suo interno, con un effetto originale e sorprendente. Successivamente, ha sperimentato anche nuovi tipi di modifiche ai frattali, allontanandosi saltuariamente dal figurativo . Tutte le sue opere digitali nascono quindi dai frattali e dalla loro modificazione (compresa frammentazione, sovrapposizione, ecc.).

La scelta dell’arte digitale è stata sia una necessità, (in quanto il lavoro di insegnante non si conciliava molto con altri generi artistici, come la pittura, che richiedono l’intera giornata lavorativa), e sia una piacevole novità artistica da poter svolgere anche nelle ore tranquille della notte.

“…Se l’universo è frattale, il frattale rappresenta dunque per l’artista l’universo, caotico nell’apparenza ma che nel dettaglio ha un suo ordine. Le forme che in questo si manifestano per mano dell’artista sono a volte esagerate, oniriche, simboliche, ma servono ad esprimere sempre qualcosa che ha attinenza con la realtà. E’ un sentimento che l’artista ha bisogno di esprimere e di far conoscere, stimolando riflessione, curiosità e comunicando emozioni.

M. Stella Polce sa tutto questo e trasforma il tutto in arte, un’arte nuova e sorprendente, di grande impatto visivo, originale, alla ricerca degli infiniti, quegli infiniti che, in definitiva, sono sempre e comunque nella coscienza dell’artista.” Prof. M. Pasqualone. (Manifesto del movimento culturale del FRATTALISMO del Maestro Giorgio Orefice)

CURRICULUM

Con questo nuovo genere di arte digitale è stata premiata ,tra cui: Premi di Rappresentanza al Premio D’Annunzio di Pescara, 2015 e 2016; Associazione Culturale Il cittadino, diploma “Premio per l’Originalità dell’Arte Digitale”, Ortona 2015; “Primo Premio Arte Digitale-Frattalismo” al Premio Internazionale città di Firenze con IrdiDestinazionearte 2017; “Primo Premio Speciale per Opere Digitali”, PassepARTout Unconventional Gallery, Milano 2020; “Primo Premio per l’Arte Digitale” al Premio Internazionale Kalos 2021 nel museo di Rivisondoli con Vittorio Sgarbi; Premio Ut Pictura Poesis Arte 2° ediz. “Premio Speciale Arte Digitale” Pescara 2020; “Laurea Honoris Causa” dell’Accademia Internazionale dei Dioscuri 2021 con la seguente motivazione: “Per aver contribuito a divulgare con grande successo la Cultura dell’Arte in Italia e all’Estero”; Conferimento coppa “Premio Maestro d’Arte 2019” per meriti artistici da La Chimera -Metropolitan Lecce”; “Premio città di New York 2019”, diploma d’onore assegnato dopo aver valutato l’attività artistica svolta ( con gli auguri del sindaco di New York) da La Chimera Metropolitan Lecce; Gran Premio Internazionale Fauno d’Oro 2019” dell’Accademia Internazionale dei Dioscuri in collaborazione con la Pro Loco di Pompei, assegnato a pochi artisti selezionati.; Trofeo Internazionale “Tavolozza d’Argento” per meriti artistici, Art Now, Palermo, 2020; Premio Van Gogh da La Chimera Metropolitan, per meriti artistici, Lecce 2020; “Premio Iacopo da Ponte” da Spoleto Art Factory, Salvo Nugnes, 2020; Il Comitato scientifico di Art Now conferisce all’artista M.S. Polce un “Attestato di Riconoscimenmto” per la valenza della sua operosità artistica nella storia della corrente del Frattalismo, Palermo 2020; Edizioni La Notizia, Premio alla Carriera Artistica , “Premio Speciale della Critica, per l’Arte Digitale”, Piacenza 2020; Premio Kalos 2020 di Irdidestinazionearte, “Premio del Presidente della giuria per l’Arte Digitale”, Forte dei Marmi 2020: Premio Vittorio Sgarbi 2021, con 6 volumi, contenenti le opere degli artisti selezionati; CIAC, 13° Biennale d’Arte Internazionale Roma 2020, (rimandata data premiazione). Nel lontano 1977 ha vinto il 2° Premio di Pittura, targa d’argento, alla Prima Rassegna d’Arte di Maristaeli Catania, premiata dal comandante della base elicotteri della M.M. E’ stata inserita in cataloghi d’arte, tra cui: Percorsi d’Arte in Italia 2017, Catalogo Kalos 2018 e 2019; Mondadori 2019 (CAM 54); Annuario d’Arte l’Elite 2019; Panorama dell’Arte in Italia 2019; Annuario d’Arte L’Elite 2020; Annuario Internazionale Artisti 20-Mondadori Store 2020; Antologia dei Maestri Italiani del Colore nel Mondo 2021; Atlante dell’Arte Contemporanea De Agostini 2021; Riviste “Art Now” di maggio, settembre e novembre 2020; Rivista 20, n.35, del 2019 (anche online). Altri cataloghi sono relativi alle varie mostre effettuate. Ha esposto in varie città in Italia (Catania, Pescara, Sulmona, Montesilvano, Roma, Urbino, Forte dei Marmi, Chieti, Civitella del Tronto, Francavilla al Mare, Vallaspra di Atessa, Firenze, Taranto, Venezia, Lecce, Cesenatico, Piano di Sorrento, Palermo, Matera, Milano, Rivisondoli, ecc.),e all’estero (Zurigo, Fuerteventura-Canarie, Blanknberge-Belgio , Dubai, Istanbul, Shangai, Pechino, Tokyo, Budapest, New York, Parigi). Critici d’Arte: prof. Massimo Pasqualone, dr.ssa Licia Oddo, dr. Roberto Perdicaro, Salvo Nugnes, Mariarosaria Belgiovine, dr.ssa Carla D’Aquino Mineo.

001

002

003

004

005

006

007

008

009

010

011

012

Diploma Honoris Causa maestro d'Arte

 

Diploma Accademico i Protagonisti della Storia