GILBERTO STEFANI

001

002

ARTE DI GILBERTO STEFANI a cura del critico d’arte Carla d’Aquino Mineo

001

Gilberto Stefani – Sambuca Pistoiese – Pistoia

BIOGRAFIA

Gilberto Stefani nasce a Sambuca Pistoiese nel novembre del 1949, artisticamente di forma presso l’Accademia delle Belle Arti di Douai in Francia. Durante la sua formazione ha l’occasione di essere seguito da G. Delahay.
Si accosta a varie correnti, tra cui l’impressionismo, astrattismo, il surrealismo, cimentandosi anche in figurativo e criptografico.
Numerose le esposizioni avvenute durante la sua carriera artistica, e altrettanti numerosi i premi conseguiti anche al di fuori del territorio italiano.
Gilberto, detto Gil, è quindi un artista che, grazie al suo talento, é stato in grado di raggiungere il suo obiettivo: far apprezzare la sua arte oltre i confini della propria terra.
Attualmente continua ad operare ed esporre le sue opere, molte delle quali, tra l’altro, sono conservate presso numerose collezioni private italiane ed estere.

010

001

002

003

004

005

006

007

008

Diploma Honoris Causa di miglior artista per eccellenza 2020

Con singolare autenticità espressiva le opere d’arte  del maestro Gilberto Stefani si aprono alla poetica dell’immaginario, percorrendo l’inconscio collettivo, mentre irrompe l’idea nel concetto essenziale del simbolo che coglie una dimensione ideale da esplorare, dove l’onirica figura in sintesi geometrica, tra farfalle surreali sospese in un mondo sognante e trasfigurato, sublima una scenografia meravigliosa, quanto, allusiva e fantastica per un nuovo linguaggio d’arte.

                                                                                                                                                                                                            Carla d’Aquino Mineo

Premio Accademico Nazionale 2020