Capannolo Raffaella

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

L’artista Raffaella Capannolo vive ed opera a Roma

Cell. 392.6328358

e-mail:raffaellabluart@libero.it

Attestato Archiviazione 2018 per sito

BIOGRAFIA

Nata  nel 1961 a S. Demetrio ne’ Vestini, in provincia dell’Aquila, Raffaella Capannolo si è formata artisticamente nella provincia abruzzese. Nel 1984 ha conseguito, con la valutazione massima, il diploma presso la Scuola di Pittura dell’Accademia di Belle Arti a L’Aquila. Due anni dopo ha lavorato in un laboratorio di serigrafia, disegnando manualmente i cliché, iniziando, nello stesso tempo, ad esporre le sue prime opere pittoriche nella cittadina abruzzese.

Dal 1987 vive e lavora a Roma. Qui ha collaborato per circa un anno in un laboratorio artigianale in qualità di decoratrice di porcellane e ceramiche, ampliando così il suo bagaglio tecnico ed artistico.

Nella capitale e nella sua provincia, ha esposto in numerose personali e collettive, presso gallerie e sedi, quali Palazzo Barberini, Accademia di Romania, galleria “La Sfinge”, “L’Odissea” dove ha ottenuto il primo premio nella manifestazione “Arte Odissea 2004″, “L’Angelo Azzurro”, “L’Agostiniana” e “S. Agata”, Torretta Valadier di Ponte Milvio, Castello Ducale di Fiano Romano, Galleria Civica di Morlupo, nel cui Municipio è conservata una sua opera, A.I.C.A. (Associazione Italiana Cultura e Arte), dove nell’edizione 2001 di Ecoarte, con il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente, del Ministero del Tesoro e del Comune di Roma le è stato conferito il Premio della Critica e dove ha ottenuto una segnalazione dal critico Mara Ferloni nella manifestazione “Vota l’artista”.

Altre sedi espositive sono state il Castello Cinquecentesco a L’Aquila, la galleria “La Telaccia” a Torino, la Casa Natale di Cesare Pavese a S. Stefano Belbo (Cn), Harrow Art Center a Londra, il Centro Artistico Culturale “L’impronta” a Taranto, la cittadella fortificata di Civitella del Tronto (Te), la galleria Arti.com di Latina, la galleria “L’Epireo”, la cripta Borromeo di S. Carlo al Corso, il teatro Eliseo  e lo Spazio Factory del Macro Testaccio, tutte a Roma.

Le ultime esposizioni sono state, nel 2016, due personali: una nel suo paese natale e l’altra a L’Aquila, nel Palazzetto dei Nobili, in pieno centro storico, ancora martoriato dal recente sisma.

Infine da aprile del 2017 un dozzina di opere sono in esposizione presso la Toffee’s Art Gallery a S. Miniato  (Pi).

Raffaella Capannolo è stata menzionata da critici quali Gino Trabini,  Mariarosaria Belgiovine e l’artista Romeo Mesisca.
Una sua opera, “Una mezza verità”, è stata pubblicata sulla rivista “Segni d’Arte”.