D’Acunto Stefano

001

ARCHIVIO STORICO DELL’ARTE ITALIANA

Il maestro Stefano D’Acunto vive ed opera a Buccino (SA)

Cell. 338.1825059

e-mail: dacart@live.it

Attestato Archiviazione 2018 per sito

BIOGRAFIA

Nasce a Torino il 2 gennaio 1973,riceve la sua prima formazione artistica presso l’istituto Gobetti Marchesini per grafici pubblicitari.

Il suo percorso scolastico riceve una brusca battuta d’arresto nel 1990 quando a seguito di continue divergenze con gli insegnanti abbandona l’istituto. Non riprenderà più gli studi”accademici”. Questa scelta lo porterà ad imboccare un percorso artistico individuale caratterizzato da un profondo confronto con i grandi del Rinascimento, del Manierismo e del Barocco italiano che definiranno i caratteri tipici della sua arte pittorica.

Il Rinascimento ed il Manierismo saranno i periodi nei quali egli troverà quelle chiavi espressive che segneranno profondamente il suo percorso ponendo in primo piano l’arte figurativa, ed accentuando quel rifiuto per l’arte contemporanea in particolare per l’astrattismo.

Le sue opere portano il segno indelebile di un continuo richiamo ad un mondo di tradizioni e valori ormai lontani. La passione per i forti contrasti e per l’anatomia umana caratterizzano sostanzialmente i suoi lavori.

Esegue negli anni novanta per diversi committenti privati molte opere parietali nel centro di Torino.

Nel 1998 si trasferisce a causa di una forte crisi artistica da Torino a Buccino, un piccolo comune della provincia di Salerno, paese di origine della sua famiglia. Il Parroco commissiona al giovane artista il dipinto della Santissima Immacolata Concezione ,oggi conservata presso la chiesa di Santa Croce in Buccino. Successivamente collabora con la diocesi locale che lo vedrà dipingere la volta del Santuario della S.S. Immacolata e decorazioni varie nella chiesa Madre sempre in Buccino. Recentemente dipinge la parete absidale e le arcate della nuova chiesa del comune di Romagnano al Monte (SA). Attualmente l’artista dipinge in Buccino nella sua piccola Bottega situata nel centro storico dove realizza le sue opere.